Farmacia Corbetta, il nuovo Cda parla magentino: ecco l’ex assessore Bellantonio

    71

     

    CORBETTA – Farmacia Comunale Srl è la società che gestisce la farmacia di via Villoresi 45, aperta 365 giorni l’anno, 24 ore su 24.

    La Società è gestita da un Consiglio di Amministrazione, che è appena stato rinnovato. Sino al 19 luglio scorso erano in carica Greta Morlacchi (presidente), Francesca Caimi e Roberto Mastromatteo (consiglieri).

    Negli scorsi giorni è stato invece nominato dalla assemblea dei soci  in data 19 luglio 2018 il nuovo Cda, così costituito :

    Raffaella Mastaglia – Presidente

    Marina Mignone – Consigliere

    Alfredo Bellantonio – Consigliere

    Curiosa davvero la scelta del sindaco Ballarini, che ha scelto tre magentini: un giovane avvocato, Raffaella Mastaglia, attiva in città anche in seno al Rotary Club; Marina Mignone, già nel Cda di Fondazione Ticino Olona, e l’ormai ex assessore al Commercio Alfredo Bellantonio, dimessosi a maggio, ballariniano di stretta osservanza, che ora rientra così nel giro degli organismi amministrativi nominati da enti pubblici.

    Aperta dal 26 Luglio 2011, la Farmacia Comunale si trova in via Villoresi 45/3 all’interno del Parco della Repubblica.  I numerosi servizi offerti al cittadino e la vicinanza alle esigenze della popolazione, la rendono un centro d’eccellenza tra i presidi comunali.  Dal 19 Gennaio 2015, la Farmacia Comunale è diventata la prima h24 del distretto e offre un servizio di apertura 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, un vero e proprio punto di riferimento territoriale.

    Qualche dato: la farmacia, nel 2017, ha chiuso con un giro d’affari di circa 2 milioni di euro, con un utile di 64mia. Il precedente Cda percepiva i seguenti emolumenti (2016 e 2017): 5mila euro annui il presidente, 3mila euro annui i consiglieri.

     

    Articolo precedenteEuropa ricreativa e cultura: Trezzani approva l’odg, ‘Lombardia leader con 24 miliardi di valore prodotto’
    Articolo successivoMilano – Mortara, pendolari sempre più esasperati. Aggio: “Nessun miglioramento a breve termine”