Ex Novaceta: diamo una mano a Ri-Parco per un calcio popolare!

    62

    MAGENTA – “Abbiamo bisogno del vostro aiuto per ridare vita alle attività sportive”. Un messaggio chiaro, chiarissimo, pienamente in linea con la meritoria attività che ormai da anni Ri-Parco Bene Comune sta conducendo per la sistemazione dell’ex area Cral Novaceta – dove si sono verificati anche degli incendi la cui origine non è mai stata chiara – e non ultimo, la possibilità che questo ‘polmone verde’ all’interno del Quartiere Nord torni ad essere un luogo dove praticare sport e avere occasioni d’aggregazione. Intanto, la pista d’atletica – come pubblicato qualche tempo fa sulla pagina fb del gruppo – è pressoché pronta. Più impegnativa l’opera di restyling del campo di calcio a nove dove tante generazioni di magentini ha dato i classici ‘quattro calci al pallone’. Il campo da calcio a nove – spiegano i componenti dell’associazione necessita di un intervento meccanizzato che non possiamo sostenere, aiutateci a ridare alla cittadinanza uno spazio sociale, libero e di tutti, dove tutti possono partecipare, in una parola sola calcio popolare”. Spiegazione efficace così come le finalità ultime assolutamente condivisibili.

    Da qui l’attivazione anche di una piattaforma per il crowdfunding https://www.facebook.com/SportSupporterCrowdfunding/ 

     

     

    “Vogliamo ridare valore ad uno spazio perchè possa diventare nuovamente pubblico, aperto ad una aggregazione popolare, partecipativa e che parta dal basso.Ora abbiamo bisogno di una mano per poter rifare il manto del campo, così da dare un calcio al degrado”.

    Più nel dettaglio, la  raccolta fondi si divide in 2 step, 500€ per il rifacimento del fondo del campo e altri 500€ per poter far partire il primo progetto calcistico. Lo scopo ultimo è quello di organizzare la prima edizione del torneo Ri-Parco, un torneo di calcio che parli di integrazione e sport per tutti. In una parola di calcio popolare.

     

     

    Articolo precedenteIncidente mortale a Magnago
    Articolo successivoLegnano: nordafricano aggredisce pachistano e gli ruba 70 euro