Esplosione in un palazzo di Milano, 8 feriti

    43

     

    MILANO  Sono in tutto otto le persone portate in ospedale dopo l’esplosione in una palazzina di 10 piani a Milano in piazzale Libia. Fra i feriti uno è grave: si tratta di un uomo di 30 anni, con ustioni di 2° e 3° grado, in codice rosso. Nel palazzo al primo piano si è infatti sviluppato un incendio. Il ragazzo è stato portato all’ospedale Niguarda. Sul posto sono intervenute una squadra Usar, 9 ambulanze, 2 auto mediche e ina auto infermieristica, riferisce l’Areu (Azienda regionale di emergenza urgenza), insieme a Polizia di Stato e vigili del fuoco.
    Gli altri ospedalizzati sono codici verdi e sono stati smistati fra il Fatebenefratelli e il Policlinico. Gli ultimi un uomo e una donna di
    48 e 46 anni con escoriazioni e abrasioni da vetri infranti. Gli altri hanno stati d’ansia dovuti alla forte esplosione – il boato si è sentito dopo le 7 di stamattina in diversi quartieri vicini – oppure infortuni dovuti a cadute, nel tentativo di uscire precipitosamente dallo stabile. In ospedale una ragazza di 15 anni con trauma alla caviglia, una donna di 54 anni, una 38enne portata alla Mangiagalli, una 76enne e un’altra donna di 56 anni.
    Articolo precedenteIl NO di Giorgetti, da Ticino Notizie a tutta la stampa italiana (in prima pagina)
    Articolo successivo‘Sezioni del Naviglio Grande’: una mostra a Robecco