Esordio con vittoria per Rovera nella Carrera Cup France a Spa

    48

    SPA (BELGIO)  –  Alessio Rovera concede subito il bis e vince all’esordio stagionale anche nella Carrera Cup FranceIl campione in carica della Carrera Cup Italia, dopo aver vinto gara 2 proprio del primo round del monomarca italiano a fine aprile a Imola, ha inaugurato gli impegni 2018 nella Carrera Cup France con un altro grande trionfo in gara a Spa.

    Sul leggendario circuito belga dove erano impegnate ben 36 Porsche 911 GT3 Cup, il portacolori dello Tsunami Racing Team è scattato benissimo dalla terza posizione in griglia e di forza è andato a prendersi subito la testa della corsadifesa poi strenuamente con tanto di giro più veloce fino al traguardo. Grande la gioia sul podio per il 22enne varesino, che in gara 2 ha poi lottato ancora a lungo ai vertici dopo essere rimasto bloccato per un “lungo” di un rivale allo start. Anche la seconda corsa del weekend si è comunque conclusa sul podio grazie al terzo posto finale, che consente a Rovera di prendere la vetta della classifica del monomarca francese.

    Il prossimo round della Carrera Cup France sarà nel weekend del 20 maggio a Zandvoort, Olanda, appuntamento successivo al secondo impegno nella Carrera Cup Italia a Le Castellet il prossimo fine settimana al quale Alessio ha deciso di prendere parteAlessio Rovera dopo la vittoria a Spa: E’ stato il debutto perfetto! Bellissimo, siamo davvero contenti anche se il campionato è ancora lunghissimo. Gli avversari sono preparati e quindi l’obiettivo resta quello di mantenere i nervi ben saldi. In gara 1 ho fatto un’ottima partenza e poi abbiamo difeso la leadership. Dovevamo rimanere davanti e ci siamo riusciti malgrado all’inizio abbiamo un po’ sofferto per via di un assetto più conservativo e per aver raccolto un detrito su uno pneumatico. Poi nel finale sono riuscito a prendere del margine. Il team ha svolto un lavoro magnifico e pure in gara 2, non fossi stato rallentato all’inizio, avremmo potuto lottare per la vittoria: avevamo un gran passo e gomme molto buone dopo che in qualifica non avevo potuto sfruttarle al meglio a causa di una neutralizzazione. Comunque un gran weekend, mi sono divertito e non vedo l’ora di affrontare Le Castellet e Zandvoort in fila.

    Articolo precedenteAl CineTeatroAgorà di Robecco le confessioni di una donna arbitro
    Articolo successivoBusto Arsizio: la Pallanuoto Banco Bpm Sport Management torna al successo