‘++ESCLUSIVO, nella ex Saffa tra Magenta e Boffalora sorgerà Gardaland 2: Mario Draghi per la prima pietra già in luglio?

    16

     

    MAGENTA BOFFALORA – La notizia non è solo di quelle clamorose, ma anche destinata a lasciare uno di quei segni indelebili nella storia e nell’economia dell’est Ticino. Siamo difatti in grado di rivelarvi che tra Roma, Verona e Amsterda, dove ha sede lo studio legale internazionale che ha chiuso il merge (del valore di oltre 650 milioni di euro) destinato a dare una nuova vita all’area ex Saffa tra Magenta e Boffalora. Al posto dei vecchi capannoni della storica cartiera nascerà infatti Gardaland 2, uno spin off del celeberrimo parco divertimenti sul lago di Garda. Serviranno 30 mesi di lavoro, circa due anni e mezzo, che impiegheranno 1.200 persone e che alla fine origineranno 150 posti di lavoro fissi ed altri 400 stagionali.

    L’ACCORDO POLITICO AD ALTI LIVELLI

    Al momento siamo in grado di anticipare che la clamorosa svolta è frutto di un lavoro avviato mesi fa dai consiglieri regionali Curzio Trezzani e Luca Del Gobbo. Saputo che la società internazionale oggi a capo di Gardaland cercava una location in Lombardia per creare uno spin off di dimensioni ridotte rispetto all’originale, la scelta è caduta sugli oltre 530mila metri quadri tra Magenta e Boffalora. E’ stata determinante anche la mediazione dei due neo ministri Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia, con cui i nostri consiglieri vantano un rapporto personale. Tanto che Giorgetti ha chiesto al premier Mario Draghi di essere presente alla posa della prima pietra, che avverrà entro il luglio del 2021.

    NUOVA BRETELLA E AREA PER L’OPERATORE SVIZZERO

    Ovviamente non si perderanno i posti di lavoro della multinazionale che aveva intenzione di realizzare un nuovo stabilimento nella parte boffalorese di Saffa: è stata già trovata una nuova area da riconvertire tra Boffalora e Magenta. Altrettanto ovviamente l’accesso a Gardaland 2 non  sarà dalla statale 11 a Pontenuovo, ma tramite una nuova bretelle di 2 chilometri e mezzo che partirà più o meno dalla rotatoria lungo la ss 11 e che così bypasserà l’attuale rete viaria. Il casello autostradale di Marcallo assumerà la nuova denominazione di ‘Marcallo Mesero-Gardaland 2’.

    Si tratta, com’è facile cogliere, di una notizia destinata a cambiare per sempre (e in meglio) il volto del Magentino e dell’est Ticino.

    LA STORIA DI GARDALAND

    L’idea originale di un parco divertimenti sulle sponde del Lago di Garda viene concepita agli inizi degli anni 70 da Livio Furini, un imprenditore veronese che prese ispirazione da una sua visita a Disneyland in California… Ed ecco che grazie alla sua intraprendenza proprio Livio Furini si trova dopo qualche anno, esattamente il 19 Luglio 1975, ad inaugurare il Parco Divertimenti destinato a diventare la meta del divertimento n°1 in Italia: Gardaland!

    Dopo il successo dei primi anni, a partire dal 1984 Gardaland accelera considerevolmente il suo percorso di crescita che lo porterà negli anni a farsi spazio nella lista dei principali parchi di divertimento al mondo, attraverso l’introduzione di tante nuove attrazioni, grandiose per dimensioni ma anche per impatto scenografico.

    Consolidata la sua posizione tra i ‘grandi’ a livello non solo europeo ma anche mondiale, nel 2005 Gardaland viene annoverato dalla prestigiosa rivista Forbes al quinto posto tra i migliori parchi divertimento al mondo!
    Ma la novità più importante di questi anni è indubbiamente l’arrivo, nel 2004, del fantastico Gardaland Hotel! Gardaland è quindi il primo parco divertimenti italiano a dotarsi di un proprio albergo a tema e ad intraprendere il cammino strategico che lo porta ad essere in brevissimo tempo il Resort del Divertimento d’Italia, una destinazione di vacanza dove poter trascorrere più giorni immersi nel divertimento e nella fantasia!

    Il 2006 è un anno importantissimo nella storia di Gardaland: è in quest’anno, infatti , che l’Azienda entra a fare parte della grande famiglia del gruppo Merlin Entertainments, di cui fanno parte anche tanti altri grandi nomi del divertimento a livello mondiale come Madame Tussauds, i parchi LEGOLAND® e il London Eye.

    Nel 2008 arriva anche un’altra grande novità degna di nota, che rafforza il concetto di Gardaland come Resort del divertimento: il Parco e l’Hotel vengono infatti affiancati da un nuovissimo e affascinante acquario interamente tematizzato, il Gardaland SEA LIFE Aquarium – il primo acquario interamente tematizzato d’Italia!

    Per arricchire ulteriormente l’offerta del Resort, nel 2016 Gardaland inaugura il Gardaland Adventure Hotel seguito nel 2019 dal Gardaland Magic Hotel, due strutture interamente tematizzate in ogni dettaglio che fanno vivere ai suoi ospiti le avventure più epiche in mondi lontani nel primo caso (selvaggio west, ghiacci artici, giungla misteriosa e atmosfere arabeggianti da mille e una notte) e un’esperienza magica in un regno incantato abitato da maghi e creature magiche nel secondo caso (qui i temi proposti sono la foresta incantata, la casa del Grande Mago, ed i magici cristalli di un castello di ghiaccio).

    La più recente pietra miliare della crescita di Gardaland Resort è l’apertura del 1° LEGOLAND® Water Park in Europa: un nuovo parco acquatico di 15 mila metri quadrati interamente tematizzato per famiglie che aprirà nel 2021. Il divertimento è assicurato a LEGOLAND® Water Park, dove ci si potrà immergere tra milioni di mattoncini LEGO®, in un mare di giochi d’acqua interattivi, giocare sui coloratissimi scivoli e rilassarsi nelle straordinarie aree interamente tematizzate!

    Dal 1975 ad oggi moltissimi visitatori hanno varcato i cancelli di quella che, come possono confermare i circa 200 dipendenti fissi e i 1.500 stagionali, è un’Azienda “seriamente divertente”, una vera e propria eccellenza del nostro Paese.

    Vilfredo Pesce

    Articolo precedenteAlle 12 di oggi Enrico Beruschi in diretta sulla pagina Facebook del ‘Guado’
    Articolo successivoMagenta, fino alle 16 di oggi il saluto a Rudolf Minuto all’obitorio del Fornaroli