ESCLUSIVO- Del Gobbo ministro alla Ricerca nel governo di Giovanni Maria Flick?

    37

     

     

    MAGENTA ROMA – “Per vedere il futuro, guarderei al passato. A quello recente: quella trovata per le presidenze di Camera e Senato appare una soluzione lineare e istituzionale. Un buon segnale che supera la logica dei veti, l’arrocco di chi dice: non gioco più. Oppure: è lui che ha cominciato per primo. Un buon inizio, ma ora bisogna stare attenti alla logica di Sarajevo….Nel senso che se ora si riprende nella logica dei veti, ad un certo punto si determina un incidente di percorso che nessuno vuole e che ti porta alle elezioni”. 

     

     

     

     

     

     

    Da giorni, ormai, si parla di Giovanni Maria Flick- già ministro della Giustizia e Presidente della Corte Costituzionale- come possibile Presidente del Consiglio, frutto di una intesa tra centrodestra e Movimento 5 Stelle. E l’intervista concessa dallo stesso Flick sabato, all’agenzia AdnKronos, lascia aperti molti spiragli.

    Ma sempre da Roma, a ridosso di  circolata una voce clamorosa: nella lista dei ministri del governo Flick c’è anche Luca Del Gobbo, a cui andrebbe la delega su Ricerca ed Università, dopo il buon lavoro fatto in Regione Lombardia.

    L’esclusione di Del Gobbo dalla giunta di Attilio Fontana, che ha creato molti malumori dopo lo straordinario risultato elettorale colto dall’ex sindaco di Magenta, ha aperto- come accade spesso in politica- una enorme possibilità.

    Stante che nel governo Flick dovranno esserci esponenti di più aree politiche possibili, e che Del Gobbo non ha mai ancora maturato esperienze romane, sarebbe una novità gradita anche i 5 Stelle.

    E’ questione di giorni: mercoledì 4 cominciano le consultazioni dei partiti col presidente Sergio Mattarella, e nell’arco di 10-15 giorni potremmo avere un governo Flick e Luca Del Gobbo ministro della Ricerca.

    Giovanni Pesce

    Articolo precedenteOde al fiume Ticino, di Giuseppe Casarini
    Articolo successivoTrecate, lavori per migliorare l’accesso alla stazione