Cultura/Tempo LiberoNews

Enzo Iacchetti, Bassi, Casale, Giacomo Poretti: la stagione 2020 del Lirico di Magenta ancora all’insegna dell’alta qualità

Calendario musicale di pari livello, i prezzi rimangono altamente competitivi

 

 

MAGENTA – Al teatro Lirico di via Cavallari sono state appena presentate le 4 stagioni ‘simultanee’ del principale spazio culturale di Magenta: festival Jazz, stagione sinfonica, stagione teatrale e teatro per famiglie.

‘Anche il cartellone 2020’, ha esordito il sindaco Chiara Calati, ‘con l’anteprima a novembre del Festival Jazz si preannuncia all’insegna della qualità e di altissimo livello, confermando il teatro Lirico come uno dei più prestigiosi e dinamici dell’intero territorio. Grandi nomi, grandi compagnie, grandi musicisti che è possibile vedere ed ascoltare a prezzi assolutamente accessibili. Dico grazie a tutte le realtà e ai direttori artistici per la qualità indiscussa degli spettacoli che si terranno. L’anno scorso abbiamo avuto una stagione teatrale quasi del tutto esaurita ed una musicale con pochissimi posti invenduti. Tutte le persone qui stasera al mio fianco mettono ogni anno il massimo dell’impegno”.

Dopo l’intervento del sindaco, Antonella Piras di Totem ha voluto ricordare i tanti anni di Giuliano Fornaroli, guida storica della Banda Civica. ‘Nel 2019-2020 si compiono 20 anni dalla fondazione dell’Orchestra Città di Magenta, ai tempi del sindaco Giuliana Labria e con l’impulso dello stesso Fornaroli. Per noi rimarrà sempre una persona speciale’.

Presenti il direttore artistico della rassegna teatrale Luca Cairati, Maurizio Brandalese (curatore del teatro famiglia), la stessa Piras e Giuseppe Miramonti. Al festival Jazz, come avrete letto, Ticino Notizie ha già dedicato ampio spazio.

‘Cominceremo la stagione teatrale con un cult come l’Attimo Fuggente per la prima volta a teatro’, ha esordito il regista e attore Luca Cairati, ‘proseguiremo con un grande spettacolo di metateatro con Iacchetti e Quartullo. Poi uno spettacolo su Gutenberg, seguito da un grande classico shakespeariano col grande Massimo Venturiello; Monica Robledi e Rossana Casale sulla storia d’amore tra Dora Maar e Pablo Picasso. La conclusione sarà affidata a Giacomo Poretti, che racconterà della sua esperienza di infermiere all’ospedale di Legnano’.

La stagione teatrale scatterà giovedì 16 gennaio 2020 con il rifacimento dell’Attimo Fuggente, il film culto di Peter Weir, per la regia di Marco Iacomelli e con Ettore Bassi. Il 5 febbraio Enzo Iacchetti e Pino Quartullo proporranno ‘Hollywood Burger’, per la regia dello stesso Quartullo. Il 26 febbraio ‘La bibbia riveduta e corretta’, di Giorgio Gallione, mentre il 17 marzo ‘Misura per misura’ di Skakespeare, con Massimo Venturiello e la regia di Paolo Valerio. Ultimi due spettacoli il 2 aprile, con la Schiava di Picasso di Osvaldo Guerrieri, con Monica Rogledi e Rossana Casale, e il 23 aprile con ‘Chiedimi se sono di turno’, con Giacomo Poretti.

La stagione musicale comincerà il 25 gennaio 2020 col concerto sinfonico Beethoven 250, suonato dall’Orchestra Città di Magenta, proseguendo il 15 febbraio (le stagioni di Buenos Aires), il Diario di Clara (col trio da camera di Totem) l’8 marzo, i Sei Brandeburghesi il 14 marzo, i Fiati di Corelli col Conservatorio il 18 aprile e infine, sabato 9 maggio, il concerto sinfonico Disney Symphony World.

I prezzi rimangono altamente competitivi: 70 euro per 5 concerti sinfonici, 80 euro per sei spettacoli teatrali. Prevendite aperte al Lirico il martedì e giovedì (dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19), il sabato (dalle 10 alle 12), infoline 0297003255, www.teatroliricomagenta.it).

 

 

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi