Elezioni, ‘Sgara’: se c’è un problema, la sinistra pensa alle tasse. E sulle bollette..

244

 

MILANO  – “Noi e la Sinistra ci basiamo su due filosofie diverse: se per noi e’ chiaro che conviene lasciare i soldi in tasca a cittadini e imprese, per la sinistra e’ normale quando c’e’ un problema mettere una tassa”.

Cosi’ il ministro del Turismo Massimo Garavaglia parlando a Tg1 Mattino. “Si fronteggiano insomma due filosofie differenti – ha poi aggiunto – e in mezzo c’e’ Conte che porta avanti il reddito di cittadinanza non dicendo pero’ una cosa che non e’ banale: ogni mese e ogni anno di reddito di cittadinanza sono un mese e un anno in piu’ di lavoro dopo i 65 anni”.

“Dipende da come andranno i dati, per questo si andrà a settimana prossima con l’intervento. Penso ne parleremo già stamattina al Consiglio dei ministri”. Lo dice il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ospite a Tg Unomattina su Rai1 rispondendo alla domanda su un eventuale decreto Aiuti Ter (o emendamento delll’Aiuti bis) o la decisione circa uno scostamento di bilancio. “Due cose – spiega – ci fanno pensare a spazi abbastanza importanti: l’inflazione che spinge il Pil e questo è un paradosso ma dà spazi di manovra fiscali importanti. L’altro è il turismo che ha tenuto e ha fatto tenere crescere il Pil nel secondo e soprattutto nel terzo trimestre. Dovremo vedere quali sono le maggiori entrate (in particolare l’Iva) e vedremo che spazio di manovra abbiamo. Poi potremo decidere quale intervento fare”.

Articolo precedenteBareggio: l’11 ottobre tornano le visite senologiche gratuite
Articolo successivoPontevecchio: è qui la festa? Si comincia sabato sera e da quest’anno c’è anche la corsa alcolica