L'EditorialeNews

Elezioni di quel Paese…

Vi ricordate Alberto Sordi, con la sua meravigliosa parlata romanesca impastata nel tono da basso naturale, che cantava “te c’hanno mai mannato a quel paese… sapessi quanta gennte che ce và…”. Grande Albertone! Più come te nessuno. E adesso, Roma, 10 giugno 2013, i romani, a qual paese, hanno mannato tutta la classe dirigente. Ma tutta. E và (con l’accento di vernacolo). Il 51% ha votato. L’eletto (purchessia fosse stato) sarebbe risultato un sindaco di minoranza. Che hai da ride a ‘Gnazio Marino. Che te ridi aoooh! Ma chetteridi? Di Alemanno inutile commentare, per lui cevvole er Baggaglino. Al voto hanno decretato gli elettori. Gli abitanti de Roma.
Guardate che cifra più, cifra meno, è accaduto anche in Lombardia, anche a Milano, a Magenta, a Bareggio. Il Pdl sta in piedi fintanto che c’è er puzzone, Silvio Berlusconi. Intorno a lui, nessuno. Dopo di lui, nessuno. La Lega, la Lega si riuniva una volta l’anno a Pontida, Bossi gridava secessione – secessione e tutto finiva lì, nel prato. Il Pd parcheggia la mucca nel corridoio e non è stato capace di pescare tra i suoi iscritti un romano per Roma. Quando c’era Fini arrivava succhiando la caramella, diceva quattro minchiate e confermava i suoi colonnelli o meglio, i suoi caporali. Ma nessun caporale ha mai vinto una battaglia. Il M5S di là dal vaffanculo e facciamo i conti, non va. Infatti te c’hanno mannato anche te a quel paese…
La situazione è grave. Ma non è seria. La classe dirigente che vive nel Pdl è divisa in bande che si odiano l’un l’altre: la banda ciellina, la banda ex socialista, la ex democristiana, la banda sbandatissima ex aenne.
Quando si perde, sempre, guai a dirlo. Si non vince. Caspita, che dialettica. Che pensiero. Che politica. Sembrano i bollettini del tempo di guerra: “per concludere la manovra di rafforzamento il fronte è saldamente arretrato”. A forza di fronti rinforzati s’è arrivati al saldo del 25 aprile.
Complimenti ragazzi, andate avanti così a mantenere ben salde le vostre singole posizioni di rendita certa. Tanto, alla prossima, il disco riprende a suonare: “te c’hanno mai mannato a quel paese… sapessi quanta gennte che ce và…”.

E.T.

Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi