Elezioni, ‘Bareggio nel cuore’ apre la sede. E con la Lega? Garavaglia dice che..

    60

     

     

    BAREGGIO – Bareggio nel Cuore scioglie gli ormeggi. La lista civica cui fanno riferimento diversi esponenti di centrodestra (ex di Ncd, di Fdi ma anche l’ex assessore Pd Tagliani) inaugura domenica 8 aprile il suo punto elettorale in vista del voto di domenica 10 giugno.

    Il point sarà in via Manzoni 29, e rappresenta il consolidamento del progetto nato attorno alla figura di Ermes Garavaglia, 47 anni, informatico con incarichi di responsabilità, consigliere comunale uscente ed esponente di spicco del mondo cattolico cittadino, con una storica vicinanza al movimento di Comunione e Liberazione.

    Bareggio nel Cuore presenta il punto elettorale e il giorno successivo, lunedì 9 aprile, organizza il primo incontro coi giovani nella biblioteca di via Marietti, alle 21.

    Ora il nodo è tutto politico: capire se entro 1 mese, quando si presenteranno le liste, Bareggio nel Cuore troverà una ‘quadra’ (e un’alleanza) con Lega Nord e Forza Italia, che hanno lanciato la candidatura di Linda Colombo.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Il progetto di Bareggio nel Cuore è partito da tempo, col supporto di tanti amici che si sono ritrovati attorno alla mia persona”, ci dice Ermes Garavaglia. “Siamo una lista civica della quale fanno parte diversi esponenti di partito, di centrodestra ma non solo, ed anche l’ex assessore Tagliani. Questo NON pregiudica alcun tipo di rapporto con la Lega e FI, dove ci sono tante persone che stimo e reputo amiche, a partire da Silvia Scurati. Ci siamo già visti, e personalmente- pur ritenendo molto valida la proposta di Linda Colombo- la nostra lista valuta la mia consolidata esperienza amministrativa un valore aggiunto. Detto questo, lo ripeto e NON è tatticismo, per noi i margini di trattativa esistono. Fino alla fine, come la politica ci insegna. Perché poi non basta vincere, bisogna anche governare. E cercando di farlo al meglio, differentemente da quanto successo dal 2013 ad oggi”.

    Chiaro, insomma, che Garavaglia e Bareggio nel Cuore puntino ad allearsi con la Lega e a un ‘ticket’ con Linda Colombo come potenziale vicesindaco. Stessa cosa che farebbe la Lega, ma a parti invertite.. La certezza è una sola: coi dati usciti dalle urne il 4 marzo, se il centrodestra corresse unito risulterebbe molto probabilmente vincitore facile. O quasi.

    Articolo precedenteMagenta saluta Giulia Galeotti, la più grande barman dai tempi di Pino Donatiello
    Articolo successivoMagenta: l’aprile di Hammy nel segno degli.. asparagi