NewsPolitica

Elezioni/2, Corbetta: Sala, Bassetto e la città che produce lanciano l’alternativa all’uomo solo al comando

Cattaneo l'asset più politico di IDEE X FARE

 

CORBETTA – Sono scesi in campo, e non certo per partecipare (e basta). Come hanno potuto appurare i molti lettori di Ticino Notizie che hanno seguito ieri la video diretta Facebook da Corbetta, la nuova lista civica IDEE X FARE si presenta con progetti (e appunto idee) ambiziose.

E fa effetto vedere per la prima volta  insieme, almeno politicamente ed elettoralmente, due personaggi tra i più importanti del mondo economico ed imprenditoriale dell’est Ticino, ossia Maurizio Sala e Renzo Bassetto.

Classe 1948, ed ancora una verve ed un dinamismo da 40enne,  Maurizio Sala è stato ed è il fondatore di Foundry Ecocer, società che il corbettese ha lanciato dopo l’esperienza formativa in aziende multinazionali leader del settore, ricopre la carica di Presidente. Oggi Maurizio Sala e il figlio Fulvio, con la carica di Amministratore Delegato, con l’impegno e la supervisione di ogni funzione aziendale, hanno definito il target aziendale “Fornire eccellenza per l’industria della fonderia”.

L’impegno è stato ed è tuttora quello di investire per il miglioramento degli impianti e delle risorse, per l’ottenimento di una migliore eccellenza nel servizio al cliente, è parte integrante e forza della direzione aziendale.

Accanto a Sala, ieri nella splendida cornice di villa Borri Manzoli, gioiello architettonico nel cuore di Corbetta, c’era anche Renzo Bassetto. Che, dopo aver creato decenni fa Ap Systems (azienda al confine con Magenta), nel 2018 ha dato vita ad APKAPPA,  nuova società del Gruppo Maggioli nata dalla fusione di A.P.Systems con Studio K.

Dal 1° gennaio 2018 la società opera nei mercati dell’informatica per la PA locale, dello smart lighting, smart metering e più in generale delle soluzioni per smart city in Italia ed all’estero: una realtà aziendale che conta circa 200 dipendenti con sede legale a Milano, sedi operative a Magenta e Reggio Emilia a cui si aggiungono le filiali tecnico-commerciali di Cagliari, Casoria (Na), Grassobbio (BG) e Foggia ed un Centro di Ricerca e Sviluppo che, unitamente alla Capo Gruppo Maggioli S.p.A., sperimenta e realizza le tecnologie più innovative per le soluzioni del futuro.

A.P. Systems ha operato nel mercato ICT da oltre 30 anni, sia in Italia che all’estero, ed è una realtà consolidata, costituita da esperti e con un fatturato che la colloca tra le prime 100 aziende ICT italiane. La mission è da sempre stata quella di progettare e rilasciare sistemi finalizzati alla digitalizzazione della pubblica amministrazione locale, ottimizzata con i più moderni ed accreditati strumenti di governo elettronico, all’efficientamento energetico e gestionale degli impianti di illuminazione pubblica, all’applicazione delle smart technologies ai servizi pubblici.

Assieme a loro, l’asset più politico del gruppo è del  30enne Maurizio Cattaneo, già presente nelle Amministrazioni Balzarotti e fino al 2018 con Marco Ballarini.

“Ho lasciato perché non c’era più sintonia d’intenti con lo stesso Ballarini”. Ad animare la volontà di queste persone di mettersi assieme “per il bene di Corbetta” è una sorta di risposta allo scontro politico in atto da alcuni anni.

“I modi di governare di Antonio Balzarotti e Marco Ballarini sono molto diversi. A un certo punto io e l’attuale sindaco ci siamo incontrati e abbiamo convenuto che non si poteva più proseguire”, ha aggiunto Cattaneo.

Ma il j’accuse verso il metoto Ballarini, che sostanzialmente non è mai stato citato direttamente, è venuto anche dai due importanti imprenditori.

“Assistiamo alla frantumazione dei rapporti in paese, non c’è più serenità sociale. E questo modo di fare politica deve finire”, ha osservato Bassetto. “Non ci dovrà più essere solo un uomo al comando – osserva Sala – ma ci dovrà essere una squadra competente e coesa. Soprattutto non più un sindaco isolazionista ma un sindaco capace di collaborare con i sindaci della zona per promuovere un territorio”. Rimettere la scuola al centro della progettualità, con nuovi spazi scolastici, al pari dell’ambiente. Sono i temi che nei prossimi anni verranno sostenuti economicamente anche dall’Europa e sono i temi che avranno uno spazio determinante nel programma della civica.

Il messaggio è chiaro. IDEE X FARE punta a un modello politico e amministrativo diverso, radicalmente, rispetto all’attuale. 

A conferenza stampa cominciata è arrivato a villa Manzoli anche Massimo De Vecchi, già direttore di Ubi Banca a Corbetta, un altro degli esponenti di peso della città produttiva che scenderà in campo. Obiettivo dichiarato della lista è per ora la doppia cifra, poi se saran rose (ed alleanza col centrodestra) fioriranno.

L’appuntamento è stato dato ai giornalisti per una seconda conferenza. Speriamo sempre a villa Manzoli, posto di conturbante bellezza.

Fab. Pro.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button