Ecco il primo Caravaggio, il nuovo treno dei pendolari lombardi

    50

     

    MILANO – Il primo Caravaggio uscira’ dallo stabilimento Hitachi di Pistoia nei prossimi giorni per effettuare le prove di viaggio. A “battezzarlo” con la sua firma e’ stata oggi l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’ sostenibile, Claudia Maria Terzi, che ha visitato lo stabilimento toscano della Hitachi per visionare il primo dei 176 nuovi treni acquistati da Regione Lombardia con un investimento di 1,6 miliardi di euro. Si tratta, appunto, del treno ad alta capacita’, di tipo Caravaggio, che sara’ consegnato a novembre per poi entrare in esercizio all’inizio del prossimo anno, al termine dei tempi tecnici necessari per le autorizzazioni e la formazione del personale.

    “Oggi e’ la giornata della svolta- spiegato Terzi- perche’ tocchiamo con mano quello che sara’ il futuro dei trasporti su ferro della Regione Lombardia. Una Lombardia in movimento, con tutte le attenzioni che meritano i nostri utenti e pendolari”.

    Terzi spiega che “il Caravaggio e’ un treno molto moderno, efficiente e particolarmente confortevole, penso all’ampio spazio tra i sedili. Inoltre la visione unica del convoglio, non suddiviso in scompartimenti, offre maggiori garanzie di sicurezza unitamente ai sistemi di videosorveglianza presenti in in ogni carrozza”. Il mezzo dispone di strutture anche per le persone a ridotta mobilita’ o gli ipovedenti con posti confortevoli a loro riservati. “Medesima attenzione- precisa l’assessore- e’ stata riservata alle mamme con bambini piccoli e a chi decide di praticare la mobilita’ sostenibile fino in fondo, penso agli spazi per le bici o per la ricarica di quelle elettriche”.

    Articolo precedenteConciliazione vita-lavoro, una bella iniziativa di Regione Lombardia- di Mariarosa Cuciniello
    Articolo successivoQuesto vecchio barcè… di Giuseppe Gianpaolo Casarini