Due Ironman robecchesi a Francoforte, Claudio Ateri e Carlo Caimi

126

ROBECCO SUL NAVIGLIO – Essere un Ironman non è da tutti. Due robecchesi si possono fregiare di questo titolo conquistato a suon di ore e ore trascorse ad allenarsi nei ritagli di tempo dal lavoro e dalla famiglia. Sono Claudio Ateri e Carlo Caimi che hanno portato a termine l’Ironman Triathlon di Francoforte. Nuoto, 3,8 chilometri, 185 chilometri in bicicletta e, per concludere in bellezza, maratona finale sulla classica distanza di 42,195km. Il primo ha chiuso in 12 ore e qualche secondo, Caimi in 12 ore e 7 minuti. Il tempo lo si guarda solo dopo avere tagliato il traguardo in competizioni come queste, ed è stato più che eccellente. Per chiarire l’importanza della competizione l’Ironman che si è svolto nella città del Meno era valevole per l’assegnazione del titolo europeo. Che, tra gli uomini, è andato ad un autentico fuoriclasse. Quel Jan Frodeno, padrone di casa, che ha chiuso in otto ore e qualche secondo e capace di fare la maratona in due ore e 39 minuti. Di un altro pianeta anche la donna vincitrice, la svizzera Daniela Ryf, 8 ore e 38 minuti. Avremo modo in seguito di intervistare Ateri e Caimi che ci racconteranno di questa, ennesima, avventura vincente. Per ora non resta che complimentarci con loro.

G.M.

Articolo precedenteDomani a Palazzo Pirelli l’inaugurazione della mostra “Potere ai Piccoli” di Riccardo Zangelmi
Articolo successivoNidi Gratis: tutto quello che c’è da sapere