‘Droga dello stupro’ dall’Olanda, arrestato a Milano

150

MILANO – Un italiano di 44 anni e’ stato arrestato a Milano per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio per essersi fatto arrivare dall’Olanda un pacco contenente mezzo litro di Gbl, noto anche come la “droga dello stupro”.

I poliziotti della sezione Narcotici della Squadra mobile avevano ricevuto una segnalazione per l’arrivo in Italia di un plico sospetto.

Il destinatario anziche’ farselo consegnare a casa ha pero’ scelto di ritiralo in una cartoleria con servizio deposito in zona Porta Romana. Gli investigatori, diretti da Marco Cali e guidati da Domenico Balsamo, il giorno precedente all’arresto si sono appostati fuori dal negozio ma nessuno e’ venuto per prelevare il pacco.

A quel punto hanno deciso, in accordo con la procura, di sequestrarlo e di far analizzare il contenuto dalla polizia scientifica. Gli esami hanno confermato che il liquido era Gbl. L’indomani gli agenti si sono finti dipendenti della cartoleria e quando in serata il 44enne si e’ presentato per il ritiro lo hanno bloccato. In casa hanno trovato anche un grammo di cocaina, mezzo grammo di shaboo e un bilancino.

Articolo precedenteSilvia Minardi: “Non coi partiti, ma con la Città”. E intanto Progetto Magenta cala il suo asso, è Marco Marturano
Articolo successivoSpara alla vetrina di un supermercato nel Milanese e si costituisce