Discarica nel Parco del Roccolo. Trezzani ad alzo zero: “I Consiglieri della Città Metropolitana debbono dimettersi”

252

MAGENTA –  “A Magenta i vertici di Città Metropolitana di Milano hanno riunito i sindaci per presentare il Piano strategico 2022-2023, ma è emerso che i primi cittadini non solo non vengono ascoltati, ma anche liquidati in fretta se si mostrano in disaccordo su alcune scelte, come per la discarica nel parco del Roccolo“. A dirlo in una nota è Curzio Trezzani (Lega), Presidente della Commissione Cultura e Sport di Regione Lombardia, in merito all’incontro tenutosi mercoledì scorso a Magenta sulla pianificazione della Città Metropolitana di Milano.

Sulla questione della discarica fra Busto Garolfo e Casorezzo – ha dichiarato Trezzani – sarebbe il caso che tutti i consiglieri delegati di Città Metropolitana – a guida PD e di sinistra – si dimettessero, perché a parole sono tutti green, Beppe Sala in primis, peccato che poi le loro azioni vanno sempre nella direzione contraria. A Milano si mettono nuove tasse su area B, qui da noi invece si rilasciano autorizzazioni per realizzare discariche. Non saremmo in attesa di una sentenza del Consiglio di Stato, infatti, se Città Metropolitana avesse negato le autorizzazioni necessarie per portare avanti il progetto della discarica nel Parco del Roccolo.

 

Mi meraviglia inoltre Sara Bettinelli, sindaco di Inveruno, che essendo nella squadra dei consiglieri delegati da Giuseppe Sala non abbia preso le distanze dalle decisioni adottate fin qui. Per questo sarebbe buona cosa che, per decenza, tutti rimettessero le proprie deleghe da Città Metropolitana anzi, anche nelle ex Province bisognerebbe tornare a fare le elezioni e a far esprimere il popolo, basta avere persone che hanno già ampiamente dimostrato quanto poco importi a loro dell’ambiente e del territorio“.

 

Articolo precedenteTrecate/2: è tutto pronto per la castagnata con il gruppo Alpini
Articolo successivoUn nuovo Pick up per la Protezione Civile di Parabiago