Processo Garavaglia-Mantovani la difesa: ‘Corte ha ridicolizzato indagini errate’

101

La Corte d’appello di Milano “ha rivoluzionato la sentenza di primo grado per quanto riguarda le condanne e ha nello stesso tempo ridicolizzato l’indagine per come e’ stata fatta e per il taglio che era stato dato”. Lo ha spiegato l’avvocato Jacopo Pensa, legale del ministro del Turismo Massimo Garavaglia, in merito alla sentenza dei giudici di secondo grado che oggi non solo hanno confermato l’assoluzione per l’esponente della Lega, ma hanno anche ribaltato il verdetto del Tribunale assolvendo nel merito tutti gli altri imputati, tra cui l’ex vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani.

 

“Questa e’ la prova di una giustizia che deve andare a guardare, a leggere, a studiare e ad ascoltare, fino adesso era stata una giustizia inascoltata”. L’altro legale di Garavaglia, l’avvocato Gaia Pensa, ha chiarito che “gia’ in udienza preliminare erano state enucleate tante prove e invece non sono state prese in considerazione e dunque si poteva risparmiare tanto tempo, ma e’ andata bene”. L’unica parte della sentenza di primo grado confermata, ha precisato Jacopo Pensa, “e’ stata quella delle due assoluzioni che erano state gia’ decise”

Articolo precedenteDomenica 20 marzo, al teatro Martinitt di Milano, arriva Ruggero de I Timidi
Articolo successivoLettera all’Abbiategrasso.. del 2042, di Fabio Baroni