Dairago, ecco i tre progetti scelti dai cittadini per il bilancio partecipativo

    26

     

    DAIRAGO – Più verde e ombra nel parco di piazza Francesco della Croce, percorso ciclopedonale in via Toti e pavimentazione antitrauma nel cortile della scuola materna. I 394 votanti del “Bilancio partecipativo” promosso dalla giunta del sindaco Paola Rolfi hanno fatto cadere la loro scelta su tre progetti precisi. Alla fine, i voti validi che hanno concorso a determinare la graduatoria sono stati 378, quelli nulli sedici. A esprimersi sono state soprattutto le donne (244 pari al 64,5 per cento) contro 134 uomini pari al 35,5. La fascia d’età che si è espressa maggiormente è stata  quella compresa tra i 41 e 55 anni (138 voti pari al 36,5 per cento), le più risicate nel valutare, invece, sono state quelle 16-25 anni  (5,8) e over 70 (4,5).

     

    Il progetto riguardante piazza Francesco della Croce ha conquistato 153 preferenze, quelli che lo hanno seguito, rispettivamente, 129 e 123. La “biblioteca dei sogni” si è invece fermata a quota 121, “Camminando e giocando nel parco delle Roggie” a 111. Il progetto di miglioramento della raccolta differenziata ha portato a casa 86 voti, quello sul potenziamento delle informazioni alla cittadinanza 68,  “Giochiamo in piazza Francesco della Croce” 67 e “Pedaliamo  per l’ambiente” 28. I tre progetti risultati più gettonati saranno finanziati dalla giunta con un importo di 40 mila Euro.  Quello di piazza Francesco della Croce prevede la “piantumazione di nuovi alberi in piazza per incrementare le zone ombreggiate rendendo ancora più bella e vivibile la nostra area verde”. Per via Toti si prevede invece la creazione di un tratto ciclopedonale tra via Giovanni XXIII e cimitero “attraverso una nuova segnaletica orizzontale e verticale”.  La scuola materna Rossetti Martorelli, infine, sarà dotata di una pavimentazione antitrauma “per consentire ai bambini di poter utilizzare questo spazio con maggiore sicurezza, divertirsi e praticare attività ludiche all’aperto”. Progetti eterogenei e figli di un’attenta valutazione espressa dai cittadini.

    Cristiano Comelli  
    Articolo precedenteReal-Atalanta 3-1, blancos ai quarti, Dea eliminata
    Articolo successivoIl Pd Lombardia: ‘Riaprire nidi e scuole d’infanzia’