Dacia Maraini giovedì sera a Nerviano in Sala Bergognone

    72

    NERVIANO – Il nome è di quelli di prestigio. Una letteratura che si fa non soltanto riflessione ma anche coscienza critica. Dacia Maraini interverrà giovedì 23 maggio alle 21 alla sala Bergognone del monastero degli Olivetani di Nerviano  per presentare la sua ultima fatica letteraria “Corpo felice, storie di donne, rivoluzioni e un figlio che se ne va”.

    Un’istantanea nitida scattata sulla condizione dell’universo femminile oggi, sulle sue dinamiche e sulla criticità di dover affrontare la partenza di un figlio per una vita indipendente dal nucleo originario. Il libro, spiegano gli organizzatori dell’associazione “Incipit”, parla di “una madre che non ha avuto il tempo di esserlo, un figlio mai cresciuto”e “dei giorni teneri e feroci sognati eppur vividissimi che non hanno vissuto insieme”.

     

    Cristiano Comelli

    Articolo precedente“Europa e territorio devono crescere insieme”: il convegno di Polis
    Articolo successivoFontana al governo sull’autonomia: “Serve chiarezza”