Da oggi (1 luglio) obbligatorio il Pos per tutti i commercianti. Il commento del Duca Moletti

143

Le valute monetarie hanno i giorni o le transazioni contate …piangiamo ancora la Lira o Liretta ma non siamo consapevoli che diremo a breve addio pure all’odiato Euro se non proprio come monete a valuta cartacea e monetaria.

Nelle grandi realtà ormai le transazioni con pos superano quelle classiche di gran lunga, molti distributori automatici nella grande Milano funzionano solo con carte e nelle metropolitane del capoluogo lombardo e mezzi pubblici in superfice puoi passare direttamente le carte per obliterare biglietto ..Un effetto molto importante perché evita il pericolo rapine e scasso ma soprattutto il cambio monete nelle macchinette …

Il fatto che con il tuo bancomat o carta puoi passare direttamente lo sportello dei mezzi pubblici è una grande innovazione e perdita di tempo per cercare di fare il biglietto …La società va avanti e il progresso non è regresso ma ha come sempre i pro e contro di ogni passaggio storico ….

Il problema più grande è nelle piccole realtà dove molti commercianti ed esercenti sono un po’ spaventati e timorosi su questa grande svolta …

Forse,  le associazioni di categoria e il governo dovevano fare corsi o mettere a disposizioni esperti per questo epocale passaggio …io ho aiutato un mio amico a fare collegamento al Pos tramite smartphone  ed è stata un impresa ma non impossibile comunque tramite questo dispositivo può sapere esattamente le entrate ed uscite …

Il pagamento in contanti è ancora consentito e per ora tranne in casi limite non è ostacolato ma sarà sempre più limitato per fasce di età e zone limitrofe ai grandi centri …In questi anni stiamo assistendo alla scomparsa di numerose filiali di banche e rispettivi sportelli bancomat quindi in alcuni casi sarà molto difficile reperire banconote cartacee …

Ma vediamo i lati positivi : 1) non si potrà più prendere monete false , 2) non ci sarà più problema di perdere o lavare banconote o strapparle ,3) non ci sarà più problema di resto ,4) furti e aggressioni per rapina, 5) i figli non potranno più fare cresta su spesa ,6) sapremo sempre cosa abbiamo speso ,6)non faremo più spesa a credito …..I lati negativi : 1)  fare cresta su spesa ,2) pagare col 100 euro sperando che l’esercente non ha in cassa il resto di 99/98 euro, 3)riciclare monete lerce e unte alla macchinetta o al commerciante anziano ,4) fare vedere portafoglio pieno per fare colpo ,5) marciarci sul resto a favore ,6) fare spesa a credito ….

Molti accessori simbolo di oggi diventeranno reperti storici …portafoglio , borsellino , porta monete , convertitore , macchinetta per vedere se la banconota è buona , ferma soldi …Il futuro ci dirà se stavamo meglio quando stavamo peggio ma tre cose non mi piacciono e mi fanno pensare ….

1) come faranno i nonni o papà o zii a dare mancia o strenna ai nipotini …saranno tassate e tracciabili pure quelle !!!

2) ma può uno Stato degno di questo nome chiedere di fare la spia al cittadino in un paese che gode  nel mettere in piazza o segnalare le persone .,…..un paesi di candidati inquisitori li fai fare pipì nelle mutandine

3) come faremo a fare offertorio in chiesa …gireranno i ministranti col pos

4) tutti quei lavoretti di modico valore saranno ancora possibile …

Uno Stato che mi chiede di fare la spia si incanala nel non Stato di diritto perché credo che questo controllo sta diventando eccessivo …magari ucciderà le piccole cresta ma non quelle enormi…Posso perdonare tutto ma non il fatto di fare la spia ….per fare multare poveri disgraziati che cercano di tirare avanti …ma forse è un altra mossa per fare sparire i piccoli in favore dei grandi.

Di Massimo Moletti

 

Articolo precedenteMagenta, il Gruppo Alpini compie 40 anni: domenica 3 luglio cerimonia con alzabandiera nella sede di via Milano
Articolo successivo++ Siccità: Lombardia invia richiesta di stato di emergenza ++