Da Cisliano a Roma per combattere la povertà: la storia di Ilaria Prina

    44

     

    CISLIANO – Il 25 settembre, Ilaria Prina, 27 anni, giovane attivista anti-povertà di Cisliano, ha portato un potente messaggio al cuore delle istituzioni italiane, invitando Deputati, Senatori e Ministri a fare ciò che è nel proprio potere per contribuire a sostenere la lotta contro la povertà estrema durante i loro rispettivi mandati. Ilaria si è recata a Roma per il lancio della campagna ONE Vote Italia, coinciso con il terzo anniversario dell’adozione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile in sede ONU.

    Il lancio della campagna ha visto Prina impegnata tra Palazzo Montecitorio, Palazzo Madama e la Farnesina per presentare la campagna a rappresentanti politici di diversi schieramenti e per esortarli a garantire che le leggi italiane ed europee diano la possibilità ai più poveri del mondo di uscire più celermente dalla povertà estrema. Tra gli altri, Ilaria ha incontrato la Viceministra alla Cooperazione allo Sviluppo, Emanuela Del Re, che ha apposto la sua firma in supporto alla causa, e l’On. Mauro Del Barba, Deputato PD XVIII Legislatura originario di Morbegno (SO).

    Ilaria, insieme ad altri giovani italiani Ambasciatori di ONE,ha spiegato a coloro che ha incontrato che la campagna ONE Vote vuole porre l’accento sul ruolo cruciale che l’Italia, in qualità di paese membro del G7 e del G20 nonché di uno tra i più grandi stati membri dell’Unione europea, può giocare ai fini dell’eradicazione della povertà estrema se saprà dimostrare leadership su questo tema a casa e in Europa. In merito ha dichiarato:

    Sono entusiasta del supporto ricevuto dai tanti rappresentanti politici che abbiamo incontrato in occasione del lancio della campagna ONE Vote. Come noi, sono in molti a credere che gli investimenti nello sviluppo di lungo periodo siano fondamentali in un’era di molteplici sfide ed incertezze. L’Italia può e deve fare la sua parte affinché il mondo raggiunga gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile entro il 2030, primo fra tutti l’eradicazione della povertà in ogni sua forma”, ha detto Ilaria.

    Emily Wigens, referente di ONE per l’Italia, ha aggiunto:

    La campagna ONE Vote vuole porre l’accento sulla necessità da parte dell’Italia, così come degli altri paesi europei, di far propria l’idea che il destino dell’Europa e dell’Africa sono interconnessi. Dalla stabilità e prosperità dell’uno, dipenderanno infatti la stabilità e la prosperità dell’altro. Una gioventù africana emancipata e che abbia accesso alle giuste opportunità educative e lavorative può fungere da motore della crescita globalee può modellare il futuro di entrambi i nostri continenti. È una situazione vantaggiosa per tutti.”

    Wigens ha concluso: “La campagna ONE Voteha raccolto largo interesse da parte di rappresentanti politici di diversi schieramenti dimostrando come la sconfitta della povertà estrema non ha un colore politico. La necessità di garantire una vita dignitosa a tutti, a prescindere dal paese di appartenenza, dovrebbe infatti essere un valore universale che trascende l’appartenenza politica.”

    Sotto una foto di Ilaria Prina con il Viceministro alla Cooperazione allo Sviluppo, Emanuela Del Re.

     

     

     

     

    Cos’è ONE

    ONE è un’organizzazione sostenuta da oltre 9 milioni di membri, tra i quali 70.000 in Italia, che opera con campagne e attività di sensibilizzazione per combattere la povertà estrema e le malattie prevenibili, soprattutto in Africa. Apolitica, ONE mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e a lavorare di concerto con i leader politici per combattere l’AIDS e le malattie prevenibili, aumentare gli investimenti per l’istruzione, l’agricoltura e l’alimentazione e chiedere ai governi maggiore trasparenza nei programmi di lotta alla povertà. Per saperne di più visita:one.org

    Programma “ONE Youth Ambassador”

    Gli ambasciatori ONE sono un gruppo di giovani volontari estremamente motivati, selezionati tramite bando pubblico, che conducono attività di sensibilizzazione in tutta Europa per porre fine alla povertà estrema. Sollecitano un impegno concreto dei responsabili politici, lavorano con i mezzi di comunicazione per aumentare la visibilità delle campagne ONE e incoraggiano il pubblico a sostenere le petizioni e le altre azioni ONE con attività online ed eventi locali. Per saperne di più visita:one.org/youthambassadors.

    La Campagna ONE Vote Italia

    Attraverso la campagna ONE Vote Italia, ONE esorta l’Italia a:

    • Continuare ad aumentare l’aiuto pubblico allo sviluppo (APS) italiano, stabilendo un’ambiziosa tabella di marcia per arrivare all’obiettivo ONU di destinare lo 0,7% del reddito nazionale lordo all’aiuto allo sviluppo, che in Italia ammonta attualmente allo 0,29%.
    • Aumentare, di pari passo ai livelli globali di aiuto allo sviluppo, gli investimenti tramite istituzioni multilaterali efficaci, come il Fondo Globale per la lotta all’AIDS, tubercolosi e malaria oGavi – l’Alleanza per i Vaccini.
    • Garantire che il prossimo Quadro finanziario dell’UE, il bilancio a lungo termine europeo, preveda un aumento dei fondi destinati allo sviluppo che raggiunga la cifra di 140 miliardi di euro.
    • Implementare norme innovative contro la corruzione per impedire che miliardi di euro siano sviati dai paesi in via di sviluppo ogni annoattraverso una rete di attività corrotte.
    • Contribuire a porre rimedio alla crisi globale rappresentata dal fatto che al giorno d’oggi ancora 130 milioni di bambine nel mondo non vanno a scuola, aumentando di 33 milioni di euro lo stanziamento a favore del Partenariato mondiale per l’istruzione (GPE).

    Articolo precedente‘Una passione per la vita’: i funerali di Eros Griggio a Magenta
    Articolo successivo“Caro Tenti, ma perchè la prossima volta non ti allei con il centrosinistra?”