Cusago in Fiore torna l’8 e 9 aprile con.. Davide Oldani

    170

    Nel programma della manifestazione florovivaistica conferme e novità: lo stand “L’essenza delle erbe FOO’D” dello Chef Davide Oldani, le lezioni su camelie e azalee, le proposte dello Street Food

     

    CUSAGO – Sabato 8 e domenica 9 aprile arriva “Cusago in fiore”, l’annuale manifestazione florovivaistica dedicata agli appassionati del verde e della natura, organizzata da Proloco Cusago in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

    La Piazza del Castello del XIV secolo e i prati adiacenti si tingeranno delle diverse sfumature primaverili proposte dai numerosi vivaisti in arrivo da tutta Italia: il pubblico, sempre può numeroso e fedele, potrà curiosare tra piante rare e insolite, piante ornamentali e da frutto, erbe aromatiche, bulbi e varietà di ogni genere. Non mancheranno i prodotti di artigianato artistico e, nella giornata di domenica, la storica mostra mercato dell’antiquariato e del cibo biologico.

    Confermata anche quest’anno la presenza dello spazio dedicato a “L’essenza delle erbe FOO’D”, il progetto promosso dallo Chef Davide Oldani che propone una selezione di aromi da lui stesso testati e distribuiti in punti vendita specializzati.

    Ci saranno anche le lezioni tenute dagli esperti sulla coltivazione di camelie e azalee e, per l’intera durata della manifestazione, gli amanti dello Street Food potranno deliziarsi con le migliori proposte della cucina italiana e internazionale.

    “Cusago in fiore” è un luogo di incontro tra natura, giardino e paesaggio: Cusago, con il suo antico Castello Visconteo, è parte integrante del Parco Agricolo Sud, istituito dalla Regione Lombardia nel 1990, che racchiude campi agricoli e aree verdi tra i più belli della zona meridionale di Milano.

     

     

     

     

     

     

     

    “Cusago in fiore” è un luogo di incontro tra natura, giardino e paesaggio: Cusago, con il suo antico Castello Visconteo, è parte integrante del Parco Agricolo Sud, istituito dalla Regione Lombardia nel 1990, che racchiude campi agricoli e aree verdi tra i più belli della zona meridionale di Milano.

    Articolo precedenteAbbiategrasso, elezioni: Granziero scalda i motori e sabato inaugura il comitato elettorale
    Articolo successivoFesta Perdono 2017, dieci giorni di ottima musica in villa Pagani a Corbetta