Cultura e territorio: giovani & anziani impegnati a custodire le memorie del sud ovest milanese

    185

    Box della Memoria: dove raccogliere testimonianze di vita rurale del sud ovest milanese. Gli sportelli sono aperti nelle biblioteche comunali dei Comuni i Binasco, Buccinasco e Zibido San Giacomo.

    ABBIATEGRASSO  – I Box della Memoria, che rientrano nel progetto Atlante della Memoria promosso da Fondazione Per Leggere in partenariato con i Comuni e le ProLoco di Binasco, Buccinasco, Zibido San Giacomo e Cooperativa Giostra e realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo, sono punti di interscambio generazionale aperti al pubblico per la raccolta di memorie sui temi di gusto e paesaggio nonché sulla vita rurale del sud ovest milanese. I Box, il cui obiettivo è avviare un dialogo tra giovani e anziani per la riscoperta e la custodia della tradizioni locali e incentivare la frequentazione dei luoghi della cultura, sono collocati nelle biblioteche comunali dei nei Comuni di Binasco, Buccinasco e Zibido San Giacomo. In questo percorso culturale, i giovani vengono coinvolti  nell’attività di ricerca e raccolta di ricordi e immagini d’epoca. Gli anziani, in quanto testimoni di una società rurale le cui tracce vanno sempre più scomparendo, sono invitati a collaborare portando a questi sportelli culturali i loro ricordi, foto d’epoca di vita sociale, agricola e di paesaggio, ricettari di una volta quando ancora si scriveva tutto a mano. I quattro giovani incaricati provvederanno a raccogliere le testimonianze e a restituire gli originali ai rispettivi proprietari.

    Ogni Box è dotato di computer e scanner e i giovani, opportunamente formati, utilizzeranno gli strumenti per scansionare, registrare, scrivere.

    I Box della Memoria, sono gestiti da Cooperativa Giostra di Milano, partner di progetto, che ha provveduto alla selezione e alla formazione dei giovani, supportandoli inoltre nell’individuazione dei luoghi di ritrovo per la terza età presenti nei Comuni di Binasco, Buccinasco e Zibido. 

    “Il box della memoria rappresenta un importante strumento per il dialogo tra generazioni e un’esperienza di crescita personale per giovani e anziani – spiega Idanna Matteotti, presidente di Cooperativa Giostra –. I giovani, che abbiamo opportunamente formato, avranno la possibilità di guardare a un mondo che va scomparendo affacciandosi al mondo del lavoro, mentre gli anziani troveranno un luogo dove poter depositare i loro ricordi, che per loro non è sempre facile trovare”.

    Per info: www.atlantedellamemoria.it

    (*spazio informativo a cura di Fondazione Per Leggere –  Box della Memoria- Atlante della Memoria)

     

    Articolo precedenteDibattito sul fine vita: se ne parla con l’On.le Prina lunedì 3
    Articolo successivoUna grande serata di musica per ricordare un grande medico, al Lirico di Magenta