Cuffiette, lampadine e altro: 200mila euro di materiale contraffatto sequestrato a Milano

178

MILANO  Gli agenti del Gruppo operativo anti contraffazione (Goac) della polizia locale di Milano hanno sequestrato il 25 novembre scorso circa 16mila dispositivi contraffatti per telefoni, smartphone e tablet e più di 6mila prodotti elettrici pericolosi in quanto non conformi alle normative europee.

Le perquisizioni sono state eseguite all’interno di alcune attività commerciali che si trovano tra Milano e Monza. Il valore totale della merce sequestrata è di circa 200mila euro. In particolare, tra gli articoli elettrici sequestrati c’erano interi bancali pieni di luci notturne e adattatori universali che una volta collegati alla presa elettrica presentavano un grande rischio di folgorazione per l’utente in quanto le parti interne non erano isolate in modo adeguato e sicuro. Al contrario, erano direttamente accessibili dall’esterno con la possibilità di un contatto con parti del corpo umano. La perquisizione, protrattasi per diversi giorni, si è svolta in due distinte attività commerciali, tra cui un grosso distributore europeo con sede a Monza e si è conclusa con la denuncia di due cittadini cinesi per aver immesso sul mercato prodotti contraffatti e potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori. Il Goac opera all’interno del Programma nazionale di azioni territoriali anticontraffazione promosso fin dal 2010 da Anci con il Ministero dello Sviluppo Economico e successivamente rinnovato. I Comuni e le polizie locali hanno infatti un ruolo di primo piano nella lotta alla contraffazione per la sicurezza di cittadine e cittadini e la tutela della filiera produttiva che opera in modo legale.

Articolo precedente+Novara, badante insegue rapinatrice: arrestata assieme al compagno dalla Polizia Locale
Articolo successivoRegionali, Forza Italia insedia il Comitato elettorale