NewsSport

Cristiano Ronaldo alla Juve: facciamo i conti..

Impatto economico rilevantissimo sul calcio italiano

 

L’annuncio è arrivato ieri, sul sito del Real Madrid: “Il club comunica che, secondo la volontà e la richiesta espresse dal giocatore, ha accettato il suo trasferimento alla Juventus. Oggi il Real Madrid vuole esprimere la propria gratitudine a un giocatore che ha dimostrato di essere il migliore al mondo e che ha segnato uno dei momenti più brillanti della storia del nostro club. Al di là di tutti i titoli conquistati, è sempre stato un esempio di dedizione, di lavoro, di responsabilità e di talento”.

I numeri sono da capogiro: 150 milioni di euro al Real Madrid, comprensivi di 20/25 milioni di commissione al procuratore del portoghese, 30 milioni netti annui per 4 anni al giocatore. Un affare da 400 milioni di euro!!!

Cristiano Ronaldo sarà il terzo giocatore più pagato al mondo, dopo Messi (40 milioni) e Neymar Jr (36) ma diventerà quello più pagato, in assoluto, della storia bianconera. Però a guadagnarci sarà, sicuramente, tutto il campionato italiano. L’attrattività del campione portoghese è indiscutibile. I tifosi di qualsiasi squadra faranno a gara per vederlo ed i prezzi delle partite aumenteranno di conseguenza. Quindi le televisioni estere pagheranno di più per i diritti della serie A.

A Torino hanno già dimenticato le polemiche sul rincaro, del 30%, degli abbonamenti e i tifosi stanno esercitando il diritto di prelazione per il rinnovo. Gli stessi neo compagni di squadra del portoghese stanno già pensando ad adeguamenti contrattuali, al rialzo. Quando ad Higuain furono dati 7,5 milioni netti l’anno, a Dybala fu subito rialzato l’ingaggio.

La Juventus si può permettere queste cifre perché in 5 anni (2012-2017) il suo fatturato è passato da 213 a 562 milioni di euro, una crescita del 163%. Grazie a : stadio di proprietà, aumento dei profitti derivanti dai diritti tv italiani ed europei ed  incassi dalla Champions League. CR7 sarebbe un moltiplicatore planetario di questi introiti.

I ricavi commerciali in quei 5 anni è stato del 40%, da 53 a 75 milioni. L’impatto sulle vendite di prodotti bianconeri legati al portoghese, che sicuramente avrà il numero 7, potrebbe incrementare questa voce di un buon 5%-8% annuo. Ad oggi una maglietta costa 90 euro e  si prevede di venderne un milione. Nel frattempo, la Juventus ha registrato un +12% in borsa, sui rumors relativi all’arrivo di Cr7. Tutte queste ipotetiche entrate coprono un costo a bilancio di quasi 100 milioni di euro per il portoghese.

Oltretutto la Juventus spera di strappare accordi commerciali con gli sponsor di Cristiano Ronaldo: Nike, Armani, Samsung, Herbalife, Mtg, American Tourister, Emirates, Toyota e TAG Heuer. L’ipotesi è una crescita della voce sponsorizzazioni del 30%, nel 2018/19, circa 30 milioni in più a stagione. Inoltre con la vendita di Higuain al Chelsea, liberandosi di 15 milioni di euro lordi per due anni, l’affare CR7 sembra più che sostenibile per la Vecchia Signora.

Marco Crestani

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi