CronacaNews

+++ Covid, in Lombardia nessun caso di variante indiana sequenziato +++

La Moratti: Italia indietro con genotipizzazioni, dobbiamo aumentare

MILANO  – Non è stato sequenziato alcun caso di variante indiana al Covid-19 in Lombardia, almeno dalle analisi di laboratorio fatte a campione sui tamponi positivi dal 20 dicembre 2020 a oggi. La vicepresidente della Regione, Letizia Moratti, intervenendo al Pirellone ha spiegato che al momento dal sequenziamento del virus in Lombardia sono emersi 5.423 casi della variante inglese, 50 della giappo-brasiliana, 34 della nigeriana, 33 della sudafricana. Ci sono altri 185 variazioni del virus che, sottolineano dal Welfare, non sono di interesse scientifico e tra le quali non fa in ogni caso parte la cosiddetta variante indiana.

 

I dati, ha precisato la vicepresidente, si riferiscono ai “soggetti a cui è stata genotipizzata la variante” al Covid-19.
In Italia, ha aggiunto, “siamo indietro con le genotipizzazioni del virus: sarà mia cura sottoporre la questione agli altri assessori alla Salute, per presentare poi una proposta in sede di Conferenza Stato-Regioni per aumentare il sequenziamento così come viene fatto in altri Paesi”, ha concluso Moratti

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi