CronacaNews

+++ Covid: dimesso l’ultimo paziente di Codogno. L’emozione del primario in una lettera

'Nulla ripaga come il volto di chi abbiamo aiutato a guarire'

CODOGNO –  “Oggi si chiude l’Area Covid di Codogno, un giorno che vivo con profonda emozione”. Esordisce cos Francesco Tursi, responsabile del servizio di Pneumologia e referente dell’Area gialla Covid di Codogno, presidio che è stato una delle trincee contro il coronavirus Sars-CoV-2 nella prima zona rossa d’Italia. E’ un giorno da ricordare, quello in cui è stato dimesso l’ultimo paziente che ha vinto la malattia. La sua emozione il medico la racconta in una lettera indirizzata al direttore generale dell’Asst di Lodi per ringraziare tutti, dopo mesi che lo hanno visto anche fra i primi malati di Covid.

 

Nella lunga lista di grazie che Tursi ha voluto mettere nero su bianco spicca la dedica ai suoi pazienti: “Avete condiviso con noi questo periodo così delicato della vostra vita – scrive il camice bianco – spero che tutti noi siamo stati in grado di essere all’altezza delle vostre aspettative. Posso solo dirvi che noi dell’Area Covid di Codogno ce l’abbiamo messa tutta. Grazie per le numerose testimonianze di affetto nei nostri confronti che ci hanno commosso e gratificato”.
Per Tursi “nulla è stato pari al volto anche solo di un paziente che avevamo aiutato a guarire, vedere nei suoi occhi battere la vita. Risalire alla vita, come lentamente tutti stiamo facendo ai margini di un momento che verrà ricordato nei libri di storia”

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi