Coronavirus, Lombardia isolata: si potrà entrare e uscire solo per motivi «gravi e indifferibili»

    82

    MILANO – Sono state definite le nuove misure nazionali di contenimento dell’emergenza. Nell’articolo 1 della bozza del nuovo decreto del governo, che dovrebbe essere varato questa sera, compare il divieto di ingresso e di uscita dalla Lombardia e da altre 11 province, e l’estensione delle zone controllate a Piemonte ed Emilia-Romagna. Nel dettaglio, le province diventate “zona rossa” sono le seguenti: Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria.

    Coronavirus, il decreto in bozza: "Chiusa la Lombardia e altre 11 province"

    Il decreto stabilisce inoltre la chiusura nelle aree appena citate di tutte le palestre, piscine, spa e centri benessere. I centri commerciali dovranno essere chiusi ma solo nel week end. Chiusi invece i musei, centri culturali e le stazioni sciistiche. In queste stesse aree le scuole saranno chiuse fino al 3 aprile.

    Articolo precedenteIl Coronavirus non ferma il MEC di Morimondo
    Articolo successivoEffetto Decreto, già chiusi outlet di Vicolungo e Serravalle