CronacaNews

Corbetta, Rondena (Pd): ‘Caro Ballarini, sul centro commerciale hai sbagliato tutto’

Le critiche del capogruppo Dem al piano attuativo

 

 

CORBETTA  – Tutto sbagliato, tutto da rifare. Dopo la Lega Nod, anche il Partito Democratco ‘rampogna’ Marco Ballarini e la giunta di Corbetta per il definitivo via libera al piano che porterà ad edificare l’ennesimo centro commerciale in un’area già sotto stress, quella al confine con Magenta lungo la ex statale 11.

Tocca al capogruppo Fulvio Rondena elencare le ragioni del dissenso ‘Dem’.

 “L’area non era dismessa”, precisa Rondena, “quando le Giunte di centrosinistra guidavano l’amministrazione. Quel lotto è entrato in una procedura fallimentare a conclusione della quale la nuova proprietà ha chiesto e ottenuto (in tempi ultrarapidi, è bene ribadirlo) variazione di destinazione d’uso e possibilità di edificare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A nostro avviso questo intervento avrebbe potuto rappresentare un’occasione per mettere ordine in un’area che presenta una morfologia frammentata e una disconnessione urbanistica pesante. In questo riconosciamo ragione all’Assessore e condividiamo le sue parole in tale senso. Invece? Invece dopo la manfrina tra i due Sindaci avremo non uno, ma 5 insediamenti commerciali. 1 su territorio corbettese e 4 su territorio di Magenta nel capannone ex Antonicelli.
E’ bene sottolineare però che questi insediamenti, al di là di ogni possibile opera di mitigazione viabilistica, scaricheranno i loro effetti sulla ex Statale 11. Lungo quell’asse l’unico tratto urbano è proprio a carico di Corbetta nella porzione del quartiere Isola-Bellaria.
Sia chiaro e scritto sulla pietra che la responsabilità di questo scempio e ulteriore carico di traffico è tutto ed esclusivamente di questa amministrazione! Il passato non centra nulla e si getta un’ombra pesante anche sul tessuto commerciale della nostra Città.
Non vale neppure quanto sostenuto dall’Assessore Fragnito che preannuncia lo studio e la realizzazione di un Piano viabilistico per la nostra Città. Ogni documento dovrà fare i conti con le soluzioni filosoficamente puntuali adottate dall’attuale e dalla precedente amministrazione nel tratto tra Lidl e svincolo per Magenta. Nodi di questo tipo devono essere affrontati all’interno di un quadro generale chiaro e non affrontando ogni situazione.

Servivano più tempo per discutere, assieme a Magenta, una soluzione meno impattante. E magari la previsione di una bretellina che potesse concedere uno sfogo al traffico aggiuntivo, magari scaricando il trafficando da una statale 11 che è letteralmente destinata ad esplodere. Tutte opzioni che il sindaco  Ballarini NON ha preso in considerazione. Portandoci a questo risultato”.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi