Corbetta, le ‘multe’ di Ballarini finiscono sul Corriere della Sera

    200

     

    CORBETTA – Il tema è (ben) noto ai lettori di Ticino Notizie. E’ quello riguardante l’ammontare degli introiti da sanzioni del Codice stradale che da qualche tempo introita il Comune di Corbetta. Più di 3 milioni di euro nel 2018, in calo nel 2019. Ma pur sempre una cifra SUPERIORE al totale delle multe che incassano Magenta (24mila abitanti) ed Abbiategrasso (32mila) INSIEME. Corbetta ha meno di 19mila abitanti, ma a differenza dei Comuni maggiorenti dell’est Ticino ha piazzato delle telecamere lungo la ex statale 11 da cui sono scaturiti i lauti proventi degli ultimi anni.

    Il tema è stato ripreso da un servizio di Gianni Santucci apparso di recente sul Corriere.it.

    Nel quale si parte dal ‘nomadismo’ che ha investito il corpo di Polizia Locale, altro tema di cui in città si è parlato assai (anche su queste colonne).

    “Ma il dato che colpisce”, scrive il Corriere, “è che in questo intervallo di tempo, 40 mesi (dall’inizio del mandato di sindaco) da Corbetta sono andati via 17 tra agenti e ufficiali, quasi il doppio di quelli in servizio. Facendo un’iperbole: è come se in tre anni e mezzo andassero via da Milano poco meno di 6 mila agenti, un numero due volte maggiore rispetto a quelli in servizio. In questo quadro, sembra quasi un dettaglio che la stessa Polizia locale di Corbetta, nello stesso periodo, abbia visto l’avvicendamento di quattro comandanti”.

    Sul tema va registrata peraltro anche la dichiarazione pubblica del sindaco Marco Ballarini, il quale ha pubblicamente dichiarato di aver presentato alla Procura della Repubblica un esposto a tutela dell’Amministrazione, per comportamenti (si desume chiaramente) di alcuni dipendenti dell’ente locale. Quali? Non è dato saperlo.

     

    Una pesante reprimenda al Comune di Corbetta, continua il Corriere, “è arrivata lo scorso aprile anche dalla Prefettura, perché le telecamere installate dal Comune venivano utilizzate anche per multare le auto senza revisione e senza assicurazione, pur non essendo omologate a tale scopo.I Restano però, sempre sulle multe, altri dati abbastanza singolari: nel 2018, ad esempio, il Comune di Corbetta almeno sulla carta ha incassato oltre 3 milioni e mezzo dalle multe, uno «sproposito» rispetto a quel che ci si aspetterebbe (una somma che fa più delle vicine Magenta e Abbiategrasso messe insieme, esattamente come scritto mesi fa da TN). Il 2019, pur in calo, è stato comunque un anno assai ricco per le casse di Corbetta: nella delibera del 29 novembre per la destinazione della metà dei proventi delle sanzioni alla sicurezza stradale, viene spiegato infatti che l’incasso è stato di oltre 2 milioni e mezzo (con un introito «netto» che dovrebbe aggirarsi sull’1,3 milioni)”.

    Cosa accadrà adesso? Brindisi di Capodanno. Ma a gennaio, a quanto filtra da certi corridoi, ci saranno appuntamenti importanti nelle aule di Tribunale. La partita è aperta. Ampiamente.

    A Corbetta si vota per il rinnovo di sindaco e Consiglio nel 2021. Un anno e mezzo, insomma.

    F.P.

    Articolo precedenteCarlo Garavaglia e piazza Fontana: una mostra omaggio a Mesero
    Articolo successivoRiky Grittini e Alessio Zanzottera: ritratto dei ‘giovani turchi’ della Lega con il futuro politico di Abbiategrasso tra le mani