Consigli dalla Memoria del Mondo di Magenta: cosa leggere quest’estate

    129

     

    MAGENTA- Tino Malini della Memoria del Mondo di Magenta consiglia ai lettori di Ticino Notizie alcuni libri da poter leggere quest’estate, ma ovviamente non solo.

    Per i più piccoli si raccomandano i libricini della collana di Tea “Perché il buio è così nero” e “ Perché devi lavorare” di Silvia Serreli, che rispondono alle domande che spesso i bambini pongono.

    Per i bambini dalle elementari in poi si consiglia il libro “Teste di zucca” di Filippo di Biagio con Luisa di Biagio: un libro scritto da un bambino autistico che attraverso racconti horror narra implicitamente esperienze di bullismo subite. Molto letti sono anche i libri di David Williams, il nuovo Roald Dahl, “Papà bandito” e “Dentista diabolica”.

    Per le lettrici di romanzi rosa si propone la lettura di “Again” di Mona Kasten e “Red” di Isabelle Ronin.

    Per il genere del giallo si suggerisce “La scomparsa di Stephanie Mailer” di Joel Dicker, che narra la vicenda di una comunità sconvolta da una serie di omicidi, il cui mistero viene risolto da due giovani agenti promettenti.

    Per gli amanti della letteratura di Viaggio si consigliano i libri “Andare per silenzi” di Franco Michieli, che racconta la storia di un viaggio da un capo all’altro della Norvegia e “The passenger. Islanda

    Un libro molto intrigante, nuovo bestseller di Glenn Cooper, è “I figli di Dio”, che indaga il rapporto tra Fede e scienza, con una punta di mistero e suspense. Un altro libro che segue questa scia letteraria con l’aggiunta dei tratti romantici è “Berta Isla” di Javier Marias.

    Sul tema degli orrori nascosti della guerra si raccomanda il libro “Figlie del Mare” di Mary Lynn Bracht, che ci restituisce il dramma delle ragazze rapite e costrette alla prostituzione durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Infine per la saggistica risulta interessante il libro autobiografico di Erling KaggeCamminare, un gesto sovversivo”, che invita a una visione positiva della vita.

    Articolo precedenteSan Vittore Olona, ‘Donne in Canto’ accende villa Adele
    Articolo successivoMagenta, via Novara e lavori pubblici: qualcosa si muove…