Concorso di Idee “Ex-Rede, una piazza del sapere nel cuore di Parabiago”: otto i progetti vincitori realizzati dai ragazzi

225

Ieri la Commissione ne ha esaminati ben 82 pervenuti.

PARABIAGO – Il Concorso di Idee “Ex-Rede: una piazza del sapere nel cuore di Parabiago” ha visto partecipare i ragazzi delle classi seconde e terse della scuola secondaria di primo grado Sant’Ambrogio e una sezione della scuola dell’infanzia di via XXIV Maggio (Istituto Comprensivo di via IV Novembre). La Commissione esaminatrice, composta da esponenti tecnici e portatori di interesse sulla riqualificazione urbana dell’area Ex-Rede, si è riunita ieri per valutare ed esaminare ben 82 progetti partecipanti.
I criteri adottati per la valutazione degli elaborati partecipanti al concorso, hanno tenuto conto della sostenibilità; originalità; di un ‘patto con la città’ (ovvero dei progetti che hanno tenuto in considerazione il contesto sociale culturale e ambientale di Parabiago); del livello di approfondimento nel proporre le idee e della capacità di guardare alle città europee come best practice da adottare.
Un intero pomeriggio di studio, quello dei commissari, uno scambio di riflessioni e valutazioni che hanno individuato le otto idee più meritevoli e la proposta del nome da dare all’area destinata agli interventi di rigenerazione urbana – nuovi modi di abitare la città.
 
“Tutti gli elaborati sono stati molto apprezzati dai commissari -dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- e non è stato semplice per loro individuare i vincitori. I progetti realizzati, infatti, hanno dimostrato un serio e importante impegno da parte dei ragazzi, e anche, per alcuni, una dimestichezza nel saper progettare gli spazi e avanzare proposte sostenibili e interessanti. Hanno vinto, alla fine, progetti e un nome da dare all’area interessata dagli interventi. Queste idee verranno tenute in conto dall’Amministrazione comunale per trasferirle al progettista degli spazi al fine di renderle fattibili.”.
I progetti che hanno vinto il concorso sono i seguenti:
  • LA CASA DI TUTTI I BAMBINI della sezione BLU scuola dell’infanzia di via XXIV Maggio dell’Istituto Comprensivo di via IV Novembre)
  • TECHNO-CLICK di Mattia Cozzi; Giulia De Filpo; Lucia Gussago; Clarissa Pagani della classe 2°A scuola media paritaria Sant’Ambrogio
  • FILANDA CREATIVA di Riccardo Rebuzzini della classe 2°A scuola media paritaria Sant’Ambrogio
  • PONTE DEL SAPERE di Riccardo Cozzi della classe 3°B scuola media paritaria Sant’Ambrogio
  • IL PASSATO, NEL PRESENTE PER IL FUTURO di Nicolò Piccininni della classe 3°B scuola media paritaria Sant’Ambrogio
  • HERE COMES THE SUN di Greta Cappelletti della classe 3°A scuola media paritaria Sant’Ambrogio
  • PALAREDE di Lorenzo Brambilla della classe 2°B scuola media paritaria Sant’Ambrogio
  • E (disegno fulmine – si veda allegato) REDE di Riccardo Ravizza della classe 2°B scuola media paritaria Sant’Ambrogio
Oltre agli elaborati, i ragazzi hanno indicato, con molta creatività, anche il nome da dare all’edificio. Tra tanti, quello che è piaciuto di più ai Commissari è stato E (disegno fulmine – si veda allegato) REDE perché richiama la storia di un luogo di lavoro importante per la città, una fabbrica che diventa ora spazio rigenerato e pensato energeticamente sostenibile per il futuro. Da questo si partirà per arrivare al nome ufficiale.
 
“Ringrazio molto i professionisti e le persone che hanno accettato (a titolo gratuito) di far parte della Commissione esaminatrice del concorso -conclude Cucchi- soprattutto perché il loro compito non è stato per nulla semplice e di questo sono, in parte, contento, perché denota da parte delle nuove generazioni un’attenzione al territorio, anche in presenza di una guida adulta, che non è scontata. Pensiamo, quindi, al loro futuro rilanciando la nostra città.”.
Sarà cura dell’Amministrazione comunale organizzare, a conclusione del percorso di co-progettazione iniziato lo scorso novembre con le scuole, un incontro pubblico di presentazione dei progetti premiati e consegna ufficiale di un attestato agli autori.
 
La Commissione è composta da sette Commissari:
 
RAFFAELE CUCCHI – Sindaco Città di Parabiago
MARIANELLA SCLAVI – Accademica e specializzata in etnografia urbana, arte di ascoltare e gestione creativa dei conflitti al Politecnico di Milano. Collabora da anni a progetti di risanamento dei quartieri in crisi
ANTONELLA AGNOLI – Library consultant e progettista culturale. Autrice di numerose pubblicazioni su nuovi modi di progettare biblioteche e spazi adibiti a cultura e sociale in una nuova prospettiva di città
ALIDA GOTTARDI – per 28 anni Preside dell’Istituto Comprensivo di via IV Novembre
MICHELE MARAZZINI – in rappresentanza della famiglia aziendale ‘Rede’
RAUL DAL SANTO – Responsabile Ufficio Ecologia Comune di Parabiago
ROBERTA PAZZI – Dirigente Servizi alla Persona (tra cui le scuole) Comune di Parabiago
Coloro che desiderano rimanere aggiornati sulle prossime tappe del Processo Partecipativo Parabiago (Progetto 3P), possono inviare una mail a stampa.parabiago@gmail.com indicando nome, cognome e un proprio recapito.
APRI IL LINK E GUARDA I PROGETTI:
file:///C:/Users/acer/Downloads/concorso%20idee%20Ex-Rede_esitoProgetti.pdf
Articolo precedenteI “Personaggi” di Francesco Campanoni in mostra a La Tela di Rescaldina
Articolo successivoGrillini, sempre più in tilt: adesso la Forte attacca il suo ex ‘capo’ Beppe Grillo