Magenta, con un abbraccio speciale la Giornata Nazionale degli Alberi è entrata nelle scuole

352

In centinaia hanno scelto un albero del grande giardino e lo hanno abbracciato. Così gli alunni della scuola Santa Caterina hanno espresso la loro attenzione all’ambiente.

MAGENTA – Domenica 21 novembre è stata la Giornata Nazionale degli Alberi e per celebrarla settimana scorsa i bambini della scuola primaria Santa Caterina sono stati coinvolti in un’esperienza particolare. Hanno allargato le braccia attorno un albero, lo hanno abbracciato e chiudendo gli occhi hanno respirato profondamente. L’albero è il simbolo della natura che per primo ci parla di radicamento, vita e appartenenza al territorio.

Per quest’anno scolastico, ho proposto a tutti i docenti quattro attività, tra cui abbracciare un albero – spiega il maestro Michele Volgarino, referente per l’ambiente -: i bambini nello spazio verde della scuola sono stati invitati ad osservare e toccare delicatamente gli alberi e poi abbracciarli concentrandosi sulle emozioni che provano. Un gesto bellissimo per far riflettere i bambini sull’importanza che gli alberi rivestono nella vita di ciascuno”.

In classe hanno poi discusso delle sensazioni provate e disegnato l’albero del cuore, mentre altre classi hanno colorato un segnalibro, ma non sono mancati canti e approfondimenti. Il tutto nell’ottica dell’osservazione e dell’attenzione, perché possa crescere nei bambini la consapevolezza che piccoli gesti d’amore verso l’ambiente possono contribuire a migliorarne l’equilibrio.

Un’antica tradizione

Anche se si hanno testimonianze in Italia di una festa dedicata agli alberi già nel 1898, è a partire dal 2011, grazie alla Legge n. 10 del Ministero dell’Ambiente, che la Giornata Nazionale degli Alberi viene celebrata ogni 21 novembre. L’obiettivo della Giornata – fatto proprio da molte scuole del territorio attraverso diverse attività – è il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero e la vivibilità degli insediamenti urbani, oltre a promuovere le politiche di riduzione delle emissioni e la protezione del suolo, di pertinenza delle amministrazioni locali e regionali. Si affianca alla Festa dell’Albero, un’iniziativa promossa da Legambiente dal 2008. Per i bambini l’occasione per vivere la natura.

Articolo precedenteMagenta: nessun anziano deve sentirsi solo a Natale, ed ecco che i nipoti faranno la loro parte!
Articolo successivoSanto Stefano Ticino, sabato 27 il concerto di Santa Cecilia