CronacaNews

Con il lockdown: sempre più truffe via SMS per i clienti di Intesa San Paolo

Si moltiplicano i casi di "Phishing". Il CODACONS ha attivato uno sportello dedicato S.O.S. Banche

VIGEVANO PV – L’emergenza sanitaria sta avendo come conseguenza quella di portare in rete persone che mai fino ad ora avevano navigato online, la circostanza è sfruttata a pennello dai truffatori via internet. E infatti si registra un aumento dei casi di phishing e smishing, l’ultimo dei quali, in ordine di tempo, costituisce un serio pericolo per i clienti della Banca Intesa San Paolo. A raggiungere l’ignaro cliente è un sms firmato dal gruppo Intesa San Paolo con il quale si comunica che per continuare ad accedere alle app è obbligatorio aggiornare i dati ad un link sottostante. Ovviamente cliccando sul link si aprirà una pagina fake in cui verrà richiesto di inserire i codici identificativi, una volta che i truffatori ne saranno in possesso li utilizzeranno per operazioni truffaldine sul conto corrente.

 

L’appello di Codacons: Massima allerta soprattutto per i consumatori meno avvezzi all’uso della rete, ricordiamo che gli istituti di credito non richiedono mai le credenziali di accesso né via e-mail né via sms. Se siete rimasti vittima di truffa la vostra Banca dovrà risarcirvi a meno che non dimostri il dolo o la colpa grave del correntista, in questo caso contattate il nostro sportello S.O.S. Banche. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.pavia@gmail.com o al recapito 347.9619322“. 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi