Coldiretti, in 700mila al Villaggio di Milano

    77

     

    MILANO – Oltre 700 mila persone hanno visitato nei tre giorni del fine settimana il Villaggio Coldiretti a Milano, una superficie di 200 mila metri quadrati attorno al Castello Sforzesco dove e’ stata allestita la piu’ grande fattoria mai realizzata in un centro storico di una citta’. E’ il bilancio stilato dalla Coldiretti a conclusione di #Stocoicontadini, che ha ospitato 400 stand tra mercati, aree del gusto, street food, stalle, agriasili, fattorie didattiche, orti, pet therapy, agrichef e workshop; un luogo dove e’ stato possibile degustare, apprendere e divertirsi insieme a oltre 10 mila agricoltori.
    La tre giorni e’ stata segnata dalla partecipazione di personalita’ del mondo politico, con un occhio attento alla solidarieta’. Alla Caritas ambrosiana, infatti, la fondazione Campagna Amica ha destinato 1 tonnellata di prodotti tipici di alta qualita’ raccolti nel Villaggio grazie all’iniziativa “spesa sospesa”. Tra le varie aree allestite, la piu’ gettonata e’ stata la fattoria degli animali dove mucche, cavalli, asini, maiali, polli, tacchini e conigli hanno calamitato l’interesse delle famiglie. Migliaia i bambini che hanno invaso l’agriasilo e la fattoria didattica, imparando ad impastare il pane, a zappettare l’orto e a riconoscere le varieta’ di piante con l’assistenza dei tutor e delle agritate della Coldiretti e di Campagna Amica. Per i giovani l’appuntamento clou e’ stato, invece, al Villaggio delle idee sul futuro del lavoro, dove sono state presentate le esperienze piu’ originali in campagna nate grazie all’innovazione. “La bellezza delle nostre mille campagne ha conquistato il centro della metropoli finanziaria del Paese”, ha dichiarato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare che “i cittadini ancora una volta hanno potuto toccare con mano i primati dell’agricoltura in qualita’, sostenibilita’ ambientale e sicurezza a livello europeo e mondiale”.?
    Articolo precedenteAscoltati da noi.. per voi- The Infamous Stringdusters, di Claudio Trezzani
    Articolo successivoRadio Magenta piange Renato Restelli, la voce di Melodico italiano