City Angels: il raduno per la prima volta a Milano, il 9 ottobre

147

Per la prima volta i City Angels tengono il loro raduno a Milano, la città dove l’associazione di volontari di strada in basco blu e giubba rossa è stata fondata nel 1994 da Mario Furlan.

 “Dopo 28 anni, abbiamo ritenuto giusto organizzare il nostro raduno là dove tutto è iniziato – dichiara Mario Furlan – Sin dalla nostra nascita abbiamo assorbito lo spirito meneghino della Milan col coeur in man, e l’abbiamo portato in tutta Italia e in Svizzera”.

I City Angels sono infatti presenti in 20 città italiane (Sondrio sarà la 21esima) e in 3 città svizzere.

L’appuntamento è per domenica 9 ottobre alle ore 10 Sala degli Affreschi della Società Umanitaria, in via San Barnaba 48. Per motivi di capienza della sala non saranno presenti tutti gli Angeli italiani e svizzeri, ma loro delegazioni, per un totale di 250 volontari.

Porteranno il loro saluto, tra gli altri, il Presidente della Società Umanitaria, Alberto Jannuzzelli; la Madrina dei City Angels, Daniela Javarone; l’Assessore Comunale ai Servizi sociali, Lamberto Bertolè, e l’Assessore regionale, Alessandra Locatelli; e Diana De Marchi, Consigliera delegata ai Servizi sociali della Città metropolitana.

Terminati i saluti istituzionali, dalle 10,30 alle 11,30 Furlan, docente di Motivazione e crescita personale all’università Bicocca, spiegherà ai volontari come gestire le proprie emozioni in situazioni difficili. Dalle 11,30 alle 12 il volontario Andrea Rangone, professore ordinario di Strategy&Marketing e di Digital Business al Politecnico di Milano, spiegherà ai suoi colleghi l’uso dei social; e dalle 12 alle 12,30 il cantautore Marco Ligabue, testimonial dei City Angels, terrà un concerto rock per i volontari.

Nel pomeriggio, dalle 14 alle 17, i Coordinatori delle sezioni condivideranno le loro esperienze e verranno premiati i volontari più meritevoli: quelli che più si sono distinti nell’assistere i senzatetto, nell’aiutarli a trovare una casa e un lavoro, e nel portare sicurezza sulle strade della propria città.

Articolo precedenteNerviano, cestini immondizia (e cassonetti per vestiti) stracolmi.. così non va
Articolo successivoLombardia e regioni del nord: misure ambientali, considerare la crisi