Cultura/Tempo Libero

CinemateatroNuovo, Filmforum chiude la stagione con “Carol” ed i Cinemadays (a soli 3 euro)

CinemateatroNuovo, aderendo alle giornate di Cinemadays, sta offrendo in questi giorni le proprie proiezioni  soli tre euro. Domani anche per il Filmforum del giovedì, con il suo ultimo appuntamento della stagione 2015/2016, “Carol” di Todd Haynes.CinemaDays_2016

“Carol” di Todd Haynes: l’amicizia elettiva tra due donne nella New York degli anni Cinquanta

Chiude domani sera, giovedì 14 aprile il secondo ciclo del Filmforum, al CinemateatroNuovo di Magenta. Dopo l’inaspettato successo, settimana scorsa, della proiezione di “Taxi Teheran” del maestro Panahi (pellicola compresa nella quaterna di Magenta Cultura 2016), ultimo titolo in locandina il discusso ma apprezzato “Carol” di Todd Haynes con la grande Cate Blanchette e la nuova Rooney Mara, la quale si è aggiudicata la Palma D’Oro come miglior attrice all’ultimo Festival di Cannes (2015). Haynes è regista statunitense dallo stile del tutto originale (ma rifiuta la categoria del New Queer) di grande classe cinematografica il cui “marchio di fabbrica” sta oltre che nel personale uso della macchina da presa e dei ritmi di montaggio, nella proposta di storie sempre molto provocatorie. Storie di outsiders, di soggetti non conformati che rompono letteralmente i cliché del tempo che attraversano. Così per “Io non sono qui” (2007) un doppio Bob Dylan dal Village al successo dirompente, interpretato dall’incredibile Cate Blanchette, “Lontani dal Paradiso” (2002) con la stupenda Julienne Moore, il favolosamente glam “Velvet Goldmine” (1998), un rivisitato terzetto David Bowie-Iggy Pop-Lou Reed  interpretato dagli ammalianti Christian Bale, Ewan McGregor, Jonathan Rhys-Meyers. Ma abbiamo anche altre pellicole: “Safe” (1995), ed il primo lungometraggio “Poison”.

Todd-HaynesMa torniamo a “Carol”. Di che tratta? dell’amicizia profonda, elettiva, sentimentale, tra due donne di diversa età ed estrazione sociale nella New York degli anni Cinquanta. Un’amicizia che permette ad entrambe di scandagliare la propria soggettività e lottare per l’espressione della propria unicità (siamo negli anni Cinquanta, ribadiamo; ma i confronti con l’apparente libertà del presente non mancheranno). Le due partono per un viaggio attraverso gli States (e qui scattano i richiami ad altre avventure di coppie femminili della storia del cinema hollywoodiano, nonché il taglio “road movie”). Trattandosi di Haynes non rimane che andare a vedere come tutti questi elementi esplosivi vengano trattati dal talentuoso regista che mai ha mancato di sorprendere, dimostrando di sapere maneggiare la propria materia con stile ed intelligenza, tenendosi ben lontano dalla volgarità di una provocazione sfacciata, fine a se stessa, o dal cadere in pesanti cliché moraleggianti.

ABPRESS 2015 _ 25° CTN
Marco Invernizzi con Fabrizio Tassi, la sera del 25° compleanno di CinemateatroNuovo

L’ennesimo plauso va alla direzione artistica del CinemateatroNuovo di Magenta (il quale ha festeggiato a novembre 2015 i 25 anni di attività!) la quale sa proporre al pubblico pellicole di alto valore artistico e sociale, di là da inutili preconcetti e sempre nell’ottica dell’ampliamento della capacità critica di lettura del mondo e della società per il proprio (affezionato) pubblico. In venticinque anni il team del CTN ha dato la possibilità a migliaia di spettatori di conoscere i migliori autori del cinema, diversi per generi, stili, età, argomenti, nazionalità. Con l’unico denominatore della qualità artistica e di contenuto. Un impegno tenace ed incredibilmente costante (se 25 vi sembran pochi!), solo apparentemente “facile”, posto com’è in una cornice sempre amichevole; nella consapevolezza che non vi può esser solida formazione morale e civica senza una  comprensione profonda delle cose umane. Di cui l’arte – quella cinematografica in questo caso – è strumento formidabile di attenta “visione”. Ed il pubblico di CinemateatroNuovo – negli anni consolidato e rinnovato, raccogliendo proseliti da tutto il territorio del magentino, dell’abbiatense, del castanese –  ha saputo senz’altro cogliere e partecipare a questa sempre interessante e straordinaria “avventura” chiamata Filmforum.

L’appuntamento è dunque per domani sera in via san Martino 19 a Magenta. Al termine della proiezione, come sempre,  vi sarà modo di confrontarsi sul film con Marco Invernizzi.

Alessandra Branca

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi