Ciclabile Magenta Corbetta, i Cinque Stelle: ‘A che punto siamo ?’

    159

    MAGENTA  – Che fine ha fatto la pista ciclabile Magenta-Corbetta? Se lo chiedono i Pentastellati Magentini. Il 22 dicembre 2016, la precedente Giunta, approvava lo studio di fattibilità tecnico economico per la realizzazione della pista ciclabile Magenta-Corbetta, in strada Fontanile Fagiolo. L’importo previsto, incluso i relativi espropri, ammontava a 346.000€.

    La cittadinanza, all’epoca, aveva accolto favorevolmente questa decisione. Da anni infatti, sia i cittadini di Magenta che di Corbetta, attendevano la realizzazione di questo tratto finale di pista, che avrebbe finalmente consentito di percorrere i circa i 400 metri che restavano ancora senza pista, in assoluta sicurezza.
    Purtroppo, successivamente, la commissione paesaggio, il 2 marzo 2017 esprimeva parere NEGATIVO, bloccando di fatto la realizzazione di questa opera tanto attesa. Ad oggi, a più di un anno da questa bocciatura, nulla più si sa di tale pista.
    “Chiediamo – scrivono i Cinque Stelle nella missiva inviata alla Giunta cittadina –  pertanto al sig. Sindaco e all’Assessore competente, Sig. Gelli di sapere quali sono le intenzioni di questa amministrazione riguardo a questa pista e quale è ad oggi lo stato di questo progetto. Va anche sottolineato, che recentemente, è stato emesso un bando “Comuni in pista – #sullabuonastrada”, riguardante un progetto dell’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) in collaborazione con Anci e Federciclismo. Questo progetto, valido dal 15 marzo al 2 luglio 2018, prevede un finanziamento a tasso zero in favore dei Comuni italiani, finalizzato a promuovere e sviluppare le piste ciclabili dei nostri territori. Quale occasione migliore per riavviare questo progetto della pista ciclabile, potendo anche sfruttare questo eventuale finanziamento? Attendiamo fiduciosi un riscontro dall’Amministrazione”.

     

    I Fondi per mobilità ciclabile

    Il 19 gennaio scorso il governo ha sbloccato i fondi dedicati alle regioni, 12,5 milioni di euro, reperiti grazie a un’azione del Movimento 5 Stelle (emendamento a firma Michele Dell’Orco al decreto del Fare del 2013) e destinati alla mobilità ciclabile.
    Grazie a queste risorse i comuni avranno la possibilità di realizzare e mettere in sicurezza piste ciclabili, realizzare percorsi pedonali e ciclopedonali, e mettere in atto interventi utili a costruire una mobilità sicura e sostenibile.

    In Lombardia Il Movimento 5 Stelle ha presentato un’interpellanza alla giunta per sapere se Regione ha già presentato un programma per l’utilizzo d queste risorse (alla Lombardia spettano quasi 2 milioni di euro), e se ha intenzione di contribuire anche con fondi regionali per cofinanziare e rafforzare questi progetti.
    Abbiamo pertanto trasmesso all’Amministrazione di Magenta la comunicazione allegata, per chiedere di attivarsi per candidare il loro progetto e richiedere le risorse statali assegnate a Regione Lombardia.
    Non c’è tempo da perdere. I comuni hanno solo 5 mesi di tempo per presentare i loro progetti ed usufruire dei fondi statali, evitando che le risorse tornino a Roma senza essere utilizzate.

    “Quella della mobilità sostenibile- conclude Giovanni Caso –  è una delle nostre stelle, per questo teniamo particolarmente a questa iniziativa e ci impegneremo a sollecitare, insieme con gli altri attivisti, i comuni sul
    territorio e Regione Lombardia perché questa importante occasione non venga sprecata”.

    Articolo precedenteSettimana della Bonifica: gran finale nel fine settimana al Panperduto
    Articolo successivoAl via la tournée di Cavalleria Rusticana di Mascagni nel Magentino e Legnanese