Chiudere il “Piccolo Fratello” e l’eterna Signora in Giallo che dal 1984 ci fa sognare. Viva la TV di qualità. Di Massimo Moletti

264

 

Sono molto deluso  (sic!) per la mia esclusione  o meglio, non chiamata dal Grande Fratello vips…??? O forse sarebbe meglio dire…piccolo fratello …

Certo che oggi sembra più fattoria degli animali e purtroppo non siamo più nel 1984 quando la tv era al massimo della sua espansione creativa …

Una creatività che l’imperiale web non è riuscita a colmare ma solo a spezzettare ulteriormente mettendo sul piatto milioni di prodotti sotto culturali …

Troppi televisioni hanno portato ad una eccessiva esposizione alle repliche e ad un prodotto sceso di qualità.

 

Pietro Taricone nella foto sopra, morto tragicamente nel 2010. Una delle facce del primo Grande Fratello. Uno di quei personaggi che è rimasto impresso al grande pubblico

Oggi non devi fare nulla ma sapere farlo bene !!! si, posare o ostentare per poi chiedere scusa e indignarti e scandalizzarti … Una tv del pianto comandato e teleguidato alla faccia della povera Ambra e il suo auricolare …o delle grida e litigate eccessive e infinite ….

L’esposizione e stare sotto i riflettori in un continuo essere in diretta sempre in onda per il proprio popolo dei aspiranti famosi …

La società era già rovinata o sono state le Buone Domeniche e il Maurizio Costanzo Show??? perché la memoria televisiva non esiste anzi non c’e’ mai stata

Il Grande Fratello ha dato colpo di grazia e i social suonano l’agonia della professionalità artistica?

Sono passati 22 anni da quel primo grande fratello che vinse il Telegatto con il disappunto di Checchi Paone ma in quel grido c’era della verità forse più vera del vero …

La fine della vecchia tv e pure bella per una nuova tv fatta di natiche al vento, discussioni inutili, sotterfugi, alleanze, emarginazioni e coalizioni …

Ho partecipato anch’io al casting del Grande Fratello e non una ma più volte (sbagliando) ma era ancora la novità perché all’inizio l’idea copiata da George Orwell era geniale e innovativa ma col tempo ha riempito il piccolo schermo di troppi personaggi …

Hai provini c’era un interspazio, un intermondo come a tutti i casting di massa dove tutti vogliono farti capire di essere famosi.

Vi ricordate 5 concorrenti del grande fratello ?? Tolta  forse la prima edizione dove c’era almeno l’originalità e la semi spontaneità di personaggi che erano tutti collaudati …

 

Il casting del grande fratello divennero un vero affare per locali e ognuno andava a recitare la sua parte d’incazzato col mondo e tutti giù per terra per la guerra della fama …

Il grande fratello o piccolo è da chiudere perché dà troppo spazio al peggio dell’essere umano che ormai non si vergogna più di quanto meschino e cattivo può essere …

Credo che nel chiudere e punire certe trasmissioni e siti non porterà la civiltà ma almeno farà capire a questi “provincialotti” di non essere intoccabili …

Ma anche il pubblico deve fare la sua parte ed elevarsi non guardando più certe trasmissioni e puntare sulla qualità …magari anche in repliche …

1984 è pure l’anno di inizio della Signora in Giallo …dove l’intelligenza e i sinceri e seri sentimenti prendono corpo senza essere drogati o gonfiati dai soliti ripetitivi autori …

Massimo Moletti

 

Articolo precedente+++ Trenord: attenzione sciopero dei treni regionali dalle 21 di sabato sera fino a domenica 9 ottobre +++
Articolo successivoEnergia per la vita quotidiana con la Volvo EX90