Cerro Maggiore, un viaggio a scuola tra i sapori della nostra Penisola

    60

    CERRO MAGGIORE – Un viaggio… da leccarsi i baffi. Tra lasagne e risotto alla milanese. L’amministrazione comunale di Cerro Maggiore vuole regalare agli studenti dei plessi scolastici cittadini una lezione di geografia particolare da vivere attraverso la scoperta dei sapori delle pietanze offerte dalle varie regioni. “Nonostante il periodo di pandemia – afferma il sindaco Giuseppina Berra – abbiamo fortemente voluto portare avanti un progetto di educazione alimentare che parte con la scoperta dei gusti delle nostre regioni attraverso giornate dedicate a specifici menù”.

     

    Dopo l’Emilia Romagna, si passa a Campania e Lombardia di concerto con la ditta Sodexho. “Iniziare a conoscere quanto bello e differente sia il nostro paese è molto importante soprattutto in questo momento di pandemiaevidenzia l’assessore alla pubblica istruzione Fioranna Pirolaconoscere i gusti, approfondire i costumi, le usanze e i modi di fare può far diventare questa proposta un progetto multidisciplinare che, nel nostro piccolo impegno locale, vuole focalizzare l’attenzione dei nostri ragazzi sulla valorizzazione del nostro paese”.

    Per il primo cittadino è della massima rilevanza “conoscere per apprezzare, facendo sviluppare la curiosità dei nostri ragazzi, sono le basi del progetto didattico che abbiamo voluto realizzare per scoprire tutte le mille sfaccettature delle diverse culture gastronomiche regionali, il nostro paese è la patria della dieta mediterranea e del turismo enogastronomico”.

     

    Cristiano Comelli

    Articolo precedenteLa delicata situazione dei ‘Medici di Famiglia’ a Marcallo con Casone. Parla il Sindaco Marina Roma
    Articolo successivoIl “graffio” di Massimo Moletti: oggi Juve … ride inglese