NewsTerritorio

Cerro Maggiore, ‘più illuminazione tra via Pio X e Cantalupo’

 

CERRO MAGGIORE – Molto frequentato ma poco illuminato. Sul tratto di via Pio X che collega Cerro Maggiore a Cantalupo la lista “Bene comune Landoni sindaco” invita la giunta del sindaco Giuseppina Berra a intervenire prontamente con soluzioni migliorative . E, oltre a indicarle la priorità, le ha fissato anche un periodo entro il quale vi si dovrebbe dare attuazione ovvero sessanta giorni. “I problemi su quel tratto sono numerosi – spiega il consigliere del gruppo di opposizione Massimo Banfi – ci sono tratti di pista ciclabile bui perchè l’illuminazione  è scarsa e le strisce pedonali sono insufficienti, considerando che quel tratto è molto frequentato sia dalle biciclette che da chi fa jogging, occorrerebbe davvero intervenire per migliorare le cose”.
Lungi dall’evidenziare soltanto il problema, indica anche le possibili soluzioni: installazione di illuminazione sopra gli attraversamenti e di segnaletica luminosa orizzontale. La giunta, però, ha storto il naso giudicando negativamente il contenuto della mozione soprattutto per quanto concerne la tempistica. Le perplessità camminano sulle parole dell’assessore Alessandro Provini: “il consigliere Banfi – esordisce- dovrebbe anche indicare con quali risorse noi potremmo realizzare tutto questo, poi il discorso del limite imposto non è affatto condivisibile, cambiare una lampadina costa 50 Euro, intervenire su degli attraversamenti ne costa almeno quindicimila e non si fà dall’oggi al domani”. Provini, per rinforzare il discorso, riporta l’orologio della vita istituzionale del comune ad alcuni anni fa, ai tempi in cui al governo della città vi era Marina Lazzati. “Mi domando – prosegue- perchè questo problema non sia già stato segnalato già da allora ma emerga soltanto ora”. Poi, ritornando ai tempi attuali, aggiunge: “stiamo ponendo mano alla situazione di diverse strade, poi, quando questa sarà stata fatta, potremo compiere una ricognizione vedendo quali eventuali priorità possano ancora emergere, è stata fatta una rotatoria all’altezza della pista ciclabile proprio con lo scopo di favorire il rallentamento delle auto”. E se per Franco Alberti, ex consigliere di maggioranza passato all’opposizione, “il problema illuminazione si potrebbe risolvere semplicemente anche tagliando e sfoltendo un po’ di piante”, per Edoardo Martello del “Movimento Cinquestelle” “la strada è effettivamente molto frequentata e quindi ha ragione il consigliere Banfi a dire che le strisce pedonali devono essere sistemate”. Alla fine, quindi, la maggioranza ha fatto pollice verso alla mozione. 
Cristiano Comelli 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi