Cecchetti: “Lega responsabile e leale verso cittadini e governo”. E intanto attacca l’On.le Vinicio Peluffo: “Forse ha preso un colpo di calore…”

261

“Il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle hanno messo davanti gli interessi di partito”.

MILANO – “La Lega ha sempre lavorato con responsabilità per l’Italia e gli italiani, mettendo davanti a tutto le esigenze dei cittadini rispetto alle convenienze elettorali di partito. PD e M5S hanno invece messo i loro interessi di bottega davanti ai problemi concreti che la Lega, stando in questo Governo di emergenza nazionale, ha affrontato ogni giorno: il caro carburanti, il caro energia, la crisi degli agricoltori e allevatori colpito dalla siccità. Per altri le priorità erano ius soli, cannabis o i veti assurdi su inceneritori. Sono loro ad aver affossato questo Governo. La Lega è stata leale e responsabile verso i cittadini e le istituzioni, PD e M5S no: ora saranno i cittadini a giudicare chi è stato dalla loro parte e chi no!”.

 

Lo dichiara l’on. Fabrizio Cecchetti, vice capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier.

 

“VINICIO PELUFFO COLTO DA UN COLPO DI CALORE ?”

“Proprio ieri la Regione Lombardia ha varato un nuovo pacchetto economico con 16 misure, da attuare entro il 2024, per complessivi 325 milioni di euro per sostenere le piccole e medie imprese lombarde. E oggi, forse vittima di un colpo di sole, esce puntuale il segretario regionale PD, Vinicio Peluffo, che afferma testualmente che il governatore Attilio a Fontana ‘ha voltato le spalle al mondo economico lombardo’. Ci rendiamo conto del livello di opposizione che abbiamo in Lombardia? La Regione nell’ultimo biennio ha immesso con piano pluriennali oltre 5 miliardi di risorse concrete per il tessuto produttivo lombardo, ha varato misure ad hoc per il commercio, l’agricoltura, le partite IVA.

La Regione Lombardia e la Lega lavorano ogni giorno per i lombardi, per l’economia del territorio, il PD lombardo inventa polemiche sul nulla e riesce solo a fare opposizione buttandola in caciara. Se il PD da 30 anni non vince le elezioni regionali in Lombardia è proprio perché i lombardi sanno distinguere tra chi fa i fatti e chi come il PD blatera solo di ddl Zan, ius soli e cannabis.” 

Articolo precedente+++ Legnano. Party in bici: l’Altomilanese in mobilità attiva. Si scaldano già i motori ….+++
Articolo successivoLegnano, campo in fiamme in via Montalcini: strada chiusa al traffico