Castano Primo, spaccio nei boschi: intensa attività preventiva della Polizia locale

85

Nella scorsa mattina, la pattuglia in servizio di controllo del territorio della Polizia locale, composta da un Sovrintendente e dall’Istruttore del Corpo, nella zona a confine tra Castano, Turbigo e Nosate, ha notato un veicolo sospetto inserirsi all’interno dell’area boschiva, il quale alla vista degli agenti tentava un vano allontanamento. Dopo averlo raggiunto procedendo al controllo del soggetto, che dava esito negativo, i poliziotti locali scorgevano che a distanza vi erano altri individui che osservavano la scena e che si dileguavano celermente a piedi nella fitta boscaglia quando gli operanti cercavano di avvicinarsi per identificarli.
Gli agenti nel tornare sulle loro tracce accedendo da un’altra via, intercettavano però un altro soggetto di nazionalità italiana e residente nel novarese, che sottoposto a controllo dava esito positivo.
Dall’approfondimento di polizia emergeva infatti che l’uomo, con un ricco passato criminale anch’esso per spaccio di sostanze stupefacenti, nonché altri reati e con un divieto di espatrio, si era recato a Castano per acquistare, come peraltro ammesso dallo stesso, eroina da spacciatori nordafricani presenti nella zona.
Per il fermato dopo i controlli di rito, scattava così la richiesta della misura di prevenzione con la proposta di rimpatrio con Foglio di Via obbligatorio. (Ricevuto da Polizia locale di Castano Primo)
Foto di Stefano Jemma

Articolo precedenteSan Vittore Olona, serata di prevenzione sul cancro alla mammella
Articolo successivoRobecco alla marcia della Pace ‘Perugia Assisi 2018’