Castano Primo, la Polizia locale in mountain bike denuncia un uomo e chiede il foglio di via per un altro

115

CASTANO PRIMO –  I Poliziotti locali di Castano Primo in servizio operativo ciclo montato hanno intercettato e fermato sul lungo canale che costeggia il Villoresi, due uomini all’altezza del ponte pedonale con il centro sportivo. Grazie all’intuizione, risultata poi fondata, dell’Istruttore e dell’agente scelto di pattuglia che percepivano il fare nervoso ed impaziente dei due in atteggiamento sospetto, procedendo a controllo li trovavano privi di documenti di riconoscimento.

Dall’approfondimento di polizia, emergeva poi, che, uno, di nazionalità italiana di anni 45circa, con vari precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, la persona e le sostanze stupefacenti, aveva a carico una nota di rintraccio ed inibizione a venire a Castano Primo per anni due e pertanto gli agenti procedevano nei suoi confronti deferendolo all’A.G. per il reato di “inottemperanza alle disposizioni imposte dal FVO” di cui all’art. 76 comma 3° del DLgs 159/2011.

L’altro sempre di nazionalità italiana, di anni 33, veniva trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente e gli agenti operanti procedevano nei suoi confronti ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/1990 e richiedevano altresì per lo stesso foglio di via obbligatorio. Le mountain bike Specialized entrate da poco tra le dotazioni del Comando Castanese servono per pattugliare il territorio in maniera più capillare e presentano particolari caratteristiche tecniche tra cui il colore a bassa visibilità per pattugliare le aree boschive. (Foto Elena Mazza)

Articolo precedenteE Magenta per la “Messa alla tensostruttura vietata” finisce anche su “La Verità”
Articolo successivoCasaTua investe nell’Ovest Milanese: apre a Lainate e Rozzano