Castano Primo: individuato dalla Polizia locale l’uomo che ha devastato la stazione

97

CASTANO PRIMO –  Nei giorni scorsi un uomo aveva danneggiato in maniera massiva la Stazione Ferroviaria  di Castano primo, così l’ufficio di polizia giudiziaria della Polizia locale diretto dal vice comandante Paolo Gaia, si era subito interessato alle indagini, visionando ed acquisendo dapprima le immagini di videosorveglianza comunale dalle quali individuavano il possibile autore dell’atto vandalico e poi approfondendo gli accertamenti richiedendo anche i filmati di videosorveglianza delle Ferrovie Nord Milano,  attività quest’ultima che andava a confermare le precedenti risultanze.

Dopo un accurato lavoro di analisi gli operanti di polizia locale riuscivano a ricostruire il percorso effettuato dall’uomo e nella mattinata di ieri  riuscivano a dare un nome all’autore del reato.

Sempre nella giornata di ieri alle ore 13:30 ca, nei pressi della stazione ferroviaria, il commissario Gaia, mentre libero dal servizio, notava sul banchina, in attesa del treno proprio l’uomo ricercato, il quale indossava addirittura gli stessi indumenti utilizzati durante la devastazione del 12 cm.

L’Ufficiale di polizia locale allertava il Comando e giungeva celermente sul posto una pattuglia automontata composta dal Comandante Masetti e dal Sovrintendente Liguori, dotata di suv con cella di sicurezza,

Si procedeva così al fermo del soggetto, il quale non opponeva resistenza. Accompagnato presso il locale Comando, si appurava essere un cittadino di nazionalità tunisina ma residente nel bustocco.

Al fine di una certa identificazione veniva accompagnato presso l’ufficio di polizia scientifica di Busto Arsizio ove veniva sottoposto a fotosegnalamento ed impronte dattiloscopiche.

Al termine delle operazioni l’uomo M.M., classe 1997, veniva riportato presso gli Ufficio di piazza Mazzini ove veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di cui agli art. 635 e 635 ter del Codice penale, richiesta la misura di prevenzione personale con allontanamento dal territorio comunale e segnalato alle competenti autorità per eventuali accertamenti sanitari data la natura del grave gesto compiuto.

Le parole del Sindaco Dott. Giuseppe Pignatiello << Ennesima operazione importante della Polizia Locale. Troppo spesso purtroppo dimentichiamo il grande lavoro svolto dalla nostra polizia locale, mi capita di leggere commenti di ogni genere e tipo, spero davvero che questa ennesima operazione possa restare nella mente di chi dimentica con troppa facilità>>. (comunicato ricevuto)

 

Articolo precedenteCornaredo, bullismo: minorenni filmavano e diffondevano in rete i pestaggi ai danni di coetanei, eseguite sei misure cautelari
Articolo successivoMagenta e il piano Novaceta. Per il PD “E’ un vero disastro”. E la Giunta si spacca…