Castano Primo comune europeo per lo Sport 2023? Tanto lavoro e tante associazioni fanno ben sperare

3

CASTANO PRIMO Castano Primo, comune Europeo dello Sport 2023? Il prossimo 2 settembre sapremo e gioiremo se sarà così. Intanto il lavoro è stato fatto, e molto bene. La candidatura è stata presentata con tanto di conferenza stampa avvenuta questa sera nella sala consiliare di Villa Rusconi insieme alle associazioni sportive della città. “Perché sono loro ad avere svolto e a continuare a svolgere il lavoro più importante”, sottolinea il Sindaco Giuseppe Pignatiello. Il prestigioso riconoscimento viene concesso da Aces Europa, presente in Villa Rusconi con il suo presidente, Gian Francesco Lupattelli, e numerosi rappresentanti.

C’era il Vice Sindaco e assessore allo Sport Carola Bonalli che ha curato nei minimi dettagli l’iniziativa. “Per noi lo sport è parte integrante della società”, ha detto il primo cittadino. Che ha letto al pubblico presente una lettera inviata da Cristina Chiappa, presidentessa del Parco del Ticino. L’ente sosterrà a piene mani la candidatura di Castano e non poteva essere diversamente. Perché Castano è un comune del Parco del Ticino. Perché è dotato di sentieri e percorsi che si prestano benissimo alle attività sportive all’aria aperta se pensiamo alla corsa, alla camminata o alla mountain bike. Se a questo aggiungiamo gli impianti all’avanguardia (una pista di atletica di primordine fa del comune uno dei pochi ad esserne dotato) si è detto tutto. Il Sindaco ha spiegato che lo stadio ha ormai concluso i collaudi e a settembre sarà pronto. Nel frattempo partiranno i lavori per la palestra di via Cervi che diventerà sede di tante associazioni.

Intanto oggi in Villa Rusconi c’erano le associazioni sportive, dai podisti ai ciclisti a chi segue il Karate. Sono una ventina, tutte molto agguerrite. Ciascuna ha donato qualcosa di particolare al presidente di Aces Europa Gian Francesco Lupattelli che ha elogiato il lavoro svolto fino a questo momento. Lupattelli ha ricordato che Aces ha già nominato la capitale europea dello sport fino al 2024. Quest’anno è Lisbona, seguirà l’anno prossimo The Hague, quindi Glasgow e, nel 2024, Genova. Che l’anno prossimo la Regione Europea per lo sport sarà il Piemonte. E che Castano se la dovrà vedere con comuni molto agguerriti se vorrà conquistare il suo titolo. Vinca il migliore, nel nome dello sport.

Articolo precedenteElezioni: Sergio Garavaglia va in trasferta e punta al 2 fisso sulla ruota di Nerviano
Articolo successivoFree2move partner di Nhoa in piano sviluppo per Sud Europa