Castano, Fabrizio Cecchetti insiste: ‘Quella moschea non s’ha da fare’

    1441

    “Legge sui luoghi di culto è legittima, associazione Madni la rispetti”

    CASTANO PRIMO – “L’associazione Madni può sollevare questioni di incostituzionalità quanto vuole, ma la legge regionale sui luoghi di culto è già passata al vaglio della Corte Costituzionale che ne ha confermato la legittimità. I membri dell’associazione si rassegnino: se vogliono aprire una moschea o un centro culturale islamico in Lombardia devono rispettare la normativa regionale.”E’ quanto commenta il vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) in merito all’ordinanza del Tar Lombardia che fissa per il 14 febbraio 2018 l’udienza relativa al ricorso presentato dall’associazione culturale islamica Madni contro il comune di Castano Primo.

    “Spero – continua Cecchetti – che il contenzioso tra il Comune e l’associazione si risolva al più presto e si possa mettere una volta per tutte la parola fine al pasticcio creato dalla Giunta comunale senza ulteriore esborso di soldi pubblici: i cittadini castanesi hanno già pagato abbastanza per questa vicenda.”

     

    Articolo precedenteA Robecco più di 1000 persone per ricordare Davide Noè: la Family Colour è un successo
    Articolo successivoAbbiategrasso: Finiguerra, il Macron che viene da sinistra con un credito verso la fortuna