Cassinetta: “Il NO Green Pass” Finiguerra chiude a chiave le scuole del paese. Il testo dell’Ordinanza Sindacale

230

CASSINETTA DI LUGAGNANO – Il Sindaco di Cassinetta di Lugagnano Domenica Finiguerra,  che in ottobre aveva aderito anche alla protesta contro il Green Pass, è il primo  del nostro territorio a blindare le scuole.

Poco dopo essere stato eletto, Finiguerra aveva ribadito la sua posizione in un post su Facebook: ““IO OGGI SCIOPERO. Da quando faccio politica, da trent’anni circa, mi sono sempre seduto dalla parte di chi è più debole, di chi ha meno diritti, di chi reclama diritti, di chi viene discriminato, per le proprie idee, per il proprio stato sociale, per il proprio orientamento sessuale, per il proprio colore della pelle, per la propria provenienza geografica, per le proprie condizioni fisiche o di salute”,

Queste le parole che avevano suscitato una grossa eco, nell’est Ticino e non solo (se ne era occupato anche il quotidiano La Repubblica).

L’ordinanza al momento è valida fino a venerdì 14 gennaio.

Un provvedimento che certamente farà discutere e susciterà più di una polemica.  Ecco il testo dell’Ordinanza Sindacale.

 

“Vista l’emergenza pandemica in corso e la diffusione dei contagi a Cassinetta di Lugagnano, che ad oggi conta n. 106 casi positivi al Covid-19 e n. 22 contatti stretti di caso, visti i dati forniti da ATS Città di Milano Unità di Epidemiologia in data 5 gennaio 2021 relativi all’incidenza settimanale dei casi del distretto Ovest-Milano, che indicano a Cassinetta di Lugagnano un valore pari 2880 casi/100.000, ovvero di oltre undici volte superiore alla soglia di 250 casi/100.000 abitanti, ho ritenuto necessario ed urgente adottare idonee misure da mettere in campo immediatamente per arginare il contagio.
Sentito anche il Dirigente Scolastico, ho pertanto emesso Ordinanza al fine di evitare al massimo l’esposizione a rischi della popolazione scolastica e del personale in servizio e, dunque, al fine di contenere ulteriormente il contagio da Covid-19 e l’emergenza epidemiologica in corso, che prevede la sospensione delle attività didattiche in presenza della scuola dell’infanzia e primaria sino al 14 gennaio 2022.”
Articolo precedenteLa nostra collega Valentina Pagani ‘vola’ in Città Metropolitana: buon lavoro!
Articolo successivoCorbetta, multa per avere parcheggiato sul passo carraio davanti a casa sua: Andrea Fusè furioso con la Polizia locale