Cassinetta di Lugagnano: 130 mila euro per la scuola dell’Infanzia

210

Previsti anche interventi per il ricambio continuo dell’aria nelle aule e per l’efficienza energetica

CASSINETTA – Il 4 agosto la Giunta Comunale ha approvato un importante progetto che migliorerà notevolmente la qualità della vita dei bambini e del corpo docenti della Scuola dell’Infanzia di Cassinetta. Con un investimento pari a circa 130 mila euro sarà installato un impianto per la ventilazione meccanica  controllata, il bollitore per acqua calda sanitaria a pompa di calore, tutto nell’ottica della riqualificazione energetica dell’impianto termico.

I lavori che partiranno entro il 15 settembre saranno svolti in due lotti e rispondono alle seguenti esigenze:
· garantire un adeguato grado di comfort per addetti ed utenti della scuola;
· realizzare un impianto ad alta efficienza, che possa contenere gli attuali consumi energetici;
· avere un impatto architettonico minore possibile;
· avere anche la possibilità di variare il layout degli ambienti, a seconda delle esigenze, anche future, senza dover affrontare costi elevati per rifare impianti con diversa distribuzione;
· avere la possibilità di regolare la temperatura dei singoli ambienti, senza interferire
con le esigenze di altri utenti;
· avere la possibilità di utilizzare, solo in parte, l’edificio senza essere costretti a
mantenere in funzione l’intero impianto;
· creare luoghi di lavoro ottimali, sotto l’aspetto del microclima;
· avere macchinari molto silenziosi;
· utilizzare fluidi refrigeranti non dannosi per l’ozono.

“La pandemia che ha stravolto le nostre esistenze e soprattutto quelle dei nostri figli, deve vedere realizzati tutti quegli investimenti che permettono ai bambini di poter vivere la scuola in sicurezza –  afferma il sindaco Domenico Finiguerra – con il maggior comfort possibile, garantendo la circolazione dell’aria e la salubrità degli ambienti. Per la nostra amministrazione questa è una priorità da portare avanti con l’obiettivo altrettanto importante, vista la crisi energetica e l’aumento delle utenze, di ridurre i consumi che avranno un impatto sempre maggiore sul bilancio comunale e quindi sulle possibilità per l’amministrazione di erogare servizi a tutti i cittadini”.

 

Articolo precedenteFerragosto, l’arcivescovo Delpini a pranzo coi senza tetto
Articolo successivoMilano: piromane tenta il suicidio dopo essere stato scoperto. Lo salva la Polizia