Casorezzo, mostra di Anpi: la memoria è futuro

    144

     

    CASOREZZO – Individualisti, insensibili, non attenti alle cose che contano e dimentichi della storia di cui sono figli? Nemmeno per idea. Per capire come i giovani siano tutt’altro un esempio paradigmatico è offerto dalla mostra organizzata dall’Anpi cittadina in collaborazione con il comune e intitolata “La memoria è futuro”. Vi si potranno ammirare e apprezzare gli elaborati degli alunni delle scuole primarie e secondarie cittadine come esito finale del progetto portato avanti per la “Giornata della memoria 2021”.

    Quartier generale sarà la sala civica “Ambrosoli” di via Einaudi dove di solito si tengono anche le sedute del consiglio comunale, a suggello di un grande abbraccio tra giovani e adulti per il bene del paese, inteso come Casorezzo ma anche in senso più generale. La mostra sarà inaugurata sabato 29 maggio alle 15.30 e resterà disponibile al pubblico fino alle 18. Domenica 30 maggio e mercoledì 2 giugno la si potrà poi visitare nuovamente dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18. Per i ragazzi vi sarà la possibilità di effettuare visite in orario scolastico con i loro insegnanti. L’assessore Marta Bertani ha tenuto a ringraziare di cuore i piccoli casorezzesi e i loro insegnanti oltreché l’Anpi per “aver curato in modo così approfondito le proposte dell’amministrazione comunale”- Bertani ha evidenziato inoltre la capacità della sensibilità giovanile di ergersi al di sopra di ogni emergenza Covid: “la memoria – ha concluso – nonostante le distanze non muore mai”.

    Cristiano Comelli

    Articolo precedenteArianna, la centralina… ‘pret-a-porter’! Di Alessandra Branca
    Articolo successivoBasket, stasera Barcellona-Olimpia: Milano si gioca l’Eurolega