Casorezzo, il sindaco Oldani: ‘Investimenti per oltre 1 milione di euro’

    54

     

    CASOREZZO –  Prudenza, programmazione, voglia di guardare avanti con fiducia. Le parole d’ordine che la giunta del sindaco Pierluca Oldani ha adottato nello stilare il bilancio di previsione scintillano di chiarezza. La disamina del primo cittadino parte dal 2020. “Abbiamo messo in pista una somma di un milione e 85 mila Euro  in investimenti – spiega – che è un sesto del bilancio totale. Lo abbiamo fatto perché pensiamo  che il pubblico, in questo momento, debba mettere capitali per finanziare l’economia e perché vogliamo programmarci adeguatamente per il 2021″.

    Prima di inoltrarsi nei dettagli dei varii interventi in programma, Oldani mette l’accento anche su altri due aspetti: la concordanza con il primato del pubblico con l’opposizione di “Insieme per Casorezzo” e il prezioso ruolo di supporto svolto dal personale  degli uffici comunali cui tributa un ringraziamento. “I lavori ultimati nel 2020- prosegue – hanno riguardato primo e secondo lotto dell’Ecocento, parcheggio di via Asilo in cui si avrà qualche nuovo posto auto, il nuovo campo del cimitero e interventi sulla scuola primaria con infissi e installazione  dell’impianto fotovoltaico”. Poi  passa in rassegna gli investimenti “basati su una visione a lungo termine e su uno sviluppo armonico fondato su energia e mobilità”. E così 16 mila Euro sono per l’adeguamento delle scuole alle norme anticontagio, 70 mila per l’efficientamento energetico del municipio, 350 mila di derivazione regionale per porre in essere alcuni tratti ciclabili come quelli delle vie Legnano, Inveruno, Fiume, per Ossona e via Paolo Ferrario. Al novero si aggiunge anche la sistemazione di via Roma. “Cinquemila Euro – prosegue Oldani – li abbiamo destinati per il piano per il diritto allo studio per la dotazione di un robot di supporto alle  esigenze didattiche, 10 mila Euro per il sistema antincendio delle scuole e altri 10 mila per quello del municipio, la stessa somma abbiamo ritenuto opportuno stanziarla per il poliambulatorio su richiesta dei medici per la sistemazione dell’impianto di condizionamento dell’aria e le nuove porte con maggiore insonorizzazione”. Spiccano tra gli altri progetti un percorso vita suggerito da una proposta di un gruppo di giovani e per il quale sono stati messi sul piatto 30 mila Euro, 140 mila per il terzo lotto dell’Ecocentro  “con la sistemazione – prosegue Oldani – dei vecchi uffici del depuratore” e altrettanti per la videosorveglianza e la creazione di varchi”.  Altri 140 mila Euro sono stati convogliati per dare nuovo smalto ai cortili delle scuole. Completano il novero la posa della fibra ottica, il posizionamento di sbarre nel parco del Roccolo e la rotatoria per Busto Garolfo nonché 230 mila Euro messi a disposizione dalla Regione per la riqualificazione del centro sportivo. Interventi concepiti con l’ottica del passo lungo quanto la gamba e nella consapevolezza di necessità mirate da contemperare con l’emergenza del momento.

    Cristiano Comelli 

    Articolo precedente‘++Abbiategrasso, Abbiatense, Vittuone, Busto Garolfo: tutti a rischio ‘zona rossa’, secondo Ats
    Articolo successivo‘++Torre d’Isola, il Comune: ‘Attenti al lupo’, alle porte dell’Abbiatense e del Parco Ticino